Invasioni

21 marzo Invasioni al Sociale con L’incredibile storia del cardellino dipinto

Teatro Sociale, Invasioni la poesia tra alfabeti e utopie.

Primo giorno di primavera, e rinascita simbolica della vita dopo i rigori dell’inverno, il 21 marzo è la Giornata Mondiale della Poesia istituita in tutto il mondo dall’Unesco fin dal 1999 per promuovere, divulgare e celebrare questa insostituibile forma di espressione.
Per l’occasione il Teatro Sociale, via Bellini 3 Como, verrà “abitato”  dalle 14 alle 22 da un happening multimediale, a più voci, per tutte le età e per tutti i gusti, all’insegna appunto della poesia nelle sue varie accezioni: parola, testo, suono, voce, ritmo, immagine, metafora.
Tra le proposte della serata L’incredibile storia del cardellino dipinto
.

Il 21 marzo Invasioni a Como

Presentata la kermesse Invasioni. La poesia tra alfabeti e utopie che si terrà al Teatro sociale di Como per la Giornata mondiale della poesia domenica 21 marzo.

«Vogliamo invadere pacificamente il teatro – ha dichiarato Lorenzo Morandotti – al di là della dimensione accademica, in cui trovare la massima condivisione e trasversalità». Infatti tutti gli ambienti del teatro verranno coinvolti dai portici in piazza Verdi al foyer, dal palcoscenico alla platea. Una mezza giornata non stop ad ingresso libero che partirà dalle 14 e proseguirà sino alla mezzanotte, spaziando fra interventi teatrali, musica, letture di poesie, proiezioni, installazioni video. Un nutrito programma per adulti e piccini che potranno partecipare ad un laboratorio estemporaneo di poesia. Per i bibliofili sarà allestito un bookshop poetico. L’iniziativa prende il nome da un raccolta di poesie dello scomparso Antonio Porta (pseudonimo di Leo Paolazzi), uno degli esponenti del Gruppo 63, che verrà omaggiato dal Teatro artigiano e ricordato dalla moglie con la lettura della poesia Come se fosse un ritmo, che lancia anche un appello: «Cerchiamo volontari per leggerlo, solo il lettore sa dare un ritmo a questa che è una partitura musicale».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: