Poliziotti comaschi ad Arcore per protestare contro i tagli

Manifestazione unitaria degli addetti alla pubblica sicurezza contro i tagli del governo operatori in tutte le province d’Italia giovedì prossimo in preparazione alla manifestazione nazionale di Roma del 13 dicembre, per questo «i delegati degli oltre 400 poliziotti comaschi parteciperanno, nella mattinata del 9 dicembre, insieme ad altri rappresentanti di Milano ad un volantinaggio ad Arcore, davanti alla residenza del premier»

Una mobilitazione indetta dal Silp, sindacato di polizia della Cgil, insieme a tutte le organizzazioni sindacali della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale dello Stato e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per «impedire lo smantellamento della sicurezza pubblica e del soccorso pubblico contro le politiche finanziarie dei soli tagli che hanno già sottratto, alle Forze di polizia, circa 2 miliardi e mezzo di euro in tre anni; impedire che la manovra finanziaria di quest’anno possa ulteriormente limitare l’operatività dei servizi delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco con la fissazione dal 31 dicembre 2010 di un tetto massimo allo straordinario e alle indennità operative, anche a fronte di maggiori esigenze di sicurezza, che non consentiranno l’impiego dei poliziotti e dei vigili del fuoco per un limite “ragioneristico”; affermare il diritto degli operatori delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, sancito dalla Costituzione per tutti i lavoratori, a smettere di fornire prestazioni di lavoro straordinario o connesse a maggiore disagio o responsabilità senza la retribuzione corrispondente; sensibilizzare l’opinione pubblica sul comportamento irresponsabile, verso il Paese, e vergognoso, verso gli operatori di polizia e dei vigili del fuoco, tenuto dall’attuale Governo, che ha sinora disatteso ogni impegno assunto in campagna elettorale e nei documenti programmatici sui versanti della sicurezza e delle connesse politiche per il personale».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: