Un nuovo contratto all’Artsana

I rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil hanno annunciato l’approvazione della nuova intesa nell’azienda più grande del Comasco la Artsana di Como Grandate

I 1.000 lavoratori hanno approvato con un referendum, lo scorso 14 gennaio, il nuovo contratto integrativo aziendale che registra: «L’aumento del premio variabile, il mantenimento del premio presenza, il nuovo premio variabile legato all’assiduità, l’estensione del concetto di welfare aziendale con l’introduzione di una commissione paritetica, la compartecipazione delle organizzazioni sindacali ai piani di formazione ecc.»

«È stato un rinnovo dell’integrativo non semplice, concluso dopo un percorso di trattativa iniziato prima dell’estate – hanno dichiarato i sindacalisti – ma che rappresenta un risultato positivo per i lavoratori e dimostra la possibilità di negoziare accordi partecipati, con una grande attenzione dell’azienda a costruire condizioni di facilitazione per i lavoratori, che da sempre si sono dimostrati efficienti e disponibili alle innovazioni aziendali e alla richiesta di flessibilità. Ciò significa che esiste ed è possibile un modello di relazioni industriali antitetico a quello imperante in questi tempi di crisi, che soddisfa allo stesso tempo lavoratori e azienda e che riesce a stare sul mercato globale con successo».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: