860mila euro dal Pirellone per collegamenti antitraffico

«Il Sistema Turistico Lago di Como in vetta alla graduatoria per il bando regionale dei collegamenti antitraffico – ha annunciato l’Amministrazione provinciale comasca –. Tra i “progetti verdi” piste ciclopedonali in Alto Lago e in Valsassina, oltre a un nuovo battellino elettrico per le visite sul Lago del Segrino. Sarà anche possibile creare da sé, in maniera interattiva, un itinerario turistico via web. Per alleggerire il traffico veicolare con gli aeroporti realizzata una linea di trasporto pubblico Orio al Serio-Lago di Como e un servizio di minibus con la Malpensa»

«I progetti che verranno realizzati entro il 2012 prevedono un finanziamento complessivo di 864.000 euro per investimenti pari a circa 1.883.000 euro» precisa una nota di Villa Saporiti, finanziamenti che arriveranno in due tranche una pubblica e una privata.

Dai privati si prevede «l’istituzione di una vera e propria linea di trasporto pubblico tra l’aeroporto di Orio al Serio e il Lago di Como (quattro corse al giorno a cura delle autolinee Asf) e il trasporto su prenotazione (via minibus) fra Malpensa e il nostro territorio (a cura di Autoservizi Lario Bus)».

«Sul versante pubblico fanno la parte del leone il completamento delle piste ciclopedonali (meglio note come Greenway) a Musso, Cremia e Pianello del Lario, opere che permetteranno di completare il percorso della cosiddetta “Riviera del Bregagno”, collegando i tre paesi (e i relativi porti turistici) senza, praticamente,  percorrere neppure un metro di strada asfaltata – ciaricscono da via Borgovico –. Stessa cosa nel lecchese per quanto riguarda la Valsassina, dove verrà completata la pista ciclopedonale tra Cortenova e Primaluna (con realizzazione di un ponte sospeso sul torrente Pioverna) e la ristrutturazione della mulattiera che collega Taceno a Vendrogno».

Ma non solo in progetto c’è anche un «battellino elettrico» per visite turistiche sul Lago del Segrino e «una quota dei finanziamenti sarà impiegata per la stampa di nuove guide illustrate, nonché per potenziare il portale del Sistema Turistico e permettere, fra l’altro, ai visitatori del nostro territorio di disegnarsi da sé, in modo interattivo, il proprio itinerario alla scoperta del Lago di Como» (gli interventi).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: