21 milioni per la difesa del suolo in provincia Como

17 gli interventi nel territorio della provincia di Como dopo che Regione Lombardia ha siglato, lo scorso 3 novembre, con il Ministero dell’ambiente un Accordo di programma per «la difesa del suolo finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico»

Un intervento di 225 milioni di cui «più di147 milioni di euro da parte della Regione, sulla base di programmazioni già approvate e di fondi iscritti a bilancio per il prossimo biennio; circa 77 milioni e mezzo da parte del Ministero per interventi urgenti pianificati dall’assessorato al Territorio e Urbanistica, sulla base delle segnalazioni di dissesto inviate dalle Sedi territoriali e dai Comuni».

«A vigilare sullo stato di avanzamento dell’iter burocratico un commissario straordinario, nominato dal Ministero su proposta della Regione – precisa Regione Lombardia –. Sarà Carlo Maria Marino, docente universitario, geologo, ed ex presidente di Arpa Lombardia, a presentare, innanzitutto, il cronoprogramma degli interventi, a cui seguirà l’individuazione degli enti attuatorie, quindi, la stipula delle convenzioni con questi ultimi o nel caso di interventi meno rilevanti, con l’ente locale».

 

In provincia di Como

 

Interventi strutturali urgenti

«Ad Asso sistemazione della Valle Scura in località ospedale per 200.000 euro e interventi di riduzione del rischio in località Scarenna, 500.000 euro; a Menaggio sistemazione della frana di crollo a Nobiallo per 1.150.000 euro».

 

Interventi cofinanziati da Regione Lombardia

«A cavallo delle province di Lecco, Como e Monza e Brianza, interessando i comuni di Nibionno, Inverigo e Veduggio con Colzate realizzazione, di un’area di laminazione sul fiume Lambro, 5.200.000 euro; a cavallo delle province di Como e Varese, interessando i comuni di Mozzate e Cislago, realizzazione di vasche di volanizzazione sul torrente Bozzente per 3.500.000 euro; a Bregnano e Lomazzo realizzazione di una vasca di laminazione sul fiume Lura per 8.500.000 euro. Il totale delle opere previste ammonta a 17.200.000 euro».

 

Manutenzioni ordinarie e straordinarie

«A Merone consolidamento del versante Oasi di Baggero per 280.000 euro; a Carimate rettifica livellata di fondo e ripristino delle difese idrauliche sul torrente Seveso nel tratto tra il ponte della ferrovia e la Novedratese per 50.000 euro; a Dongo stabilizzazione del versante in sponda sinistra mediante difese idrauliche sul torrente Albano a monte del ponte sulla Statale 340 ‘Regina’ per 150.000 euro; a Grandate, Montano Lucino e Villa di Guardia asportazione di materiale detritico sul fiume Seveso per 50.000 euro; a Lasnigo regimazione dell’alveo e ripristino difese idrauliche sul torrente Lambretto dal centro abitato alla conca di Crezzo per 100.000 euro e a Maslianico, Cernobbio e Como sistemazione del fiume Breggia per 400.000 euro».

 

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex l.r. 06/73)

«A Menaggio consolidamento delle difese idrauliche lungo il torrente Senagra per 150.000 euro; a Magreglio, Barni e Lasnigo ripristino delle difese idrauliche lungo il fiume Lambro 300.000 euro; a Sorico ricalibratura dell’alveo e consolidamento delle difese idrauliche deteriorate nel tratto terminale del torrente Sorico 50.000 euro e a San Siro regimazione del tratto terminale a lago e consolidamento delle difese esistenti lungo il torrente Serio 75.000 euro».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: