Mi aspetto rispetto

Mostra fino alla fine di maggio nel Cortile antico di Palazzo Cernezzi a Como degli elaborati degli studenti dell’Ipsia “Luigi Ripamonti” di Como per la campagna di comunicazione sociale del progetto Mi Aspetto Rispetto del Comune di Como per prevenire la violenza di genere all’interno delle coppie di adolescenti

 «Si tratta degli 80 bozzetti tra i quali sono stati scelti i 4 manifesti che da diverse settimane sono affissi in città e viaggiano, sotto forma di locandine, anche sui bus di Asf Autolinee – spiega il Comune di Como – Il progetto Mi Aspetto Rispetto è stato realizzato da una rete di partner, attenti e sensibili, che hanno creduto in questa iniziativa (Soroptimist Club di Como ente capofila, Amministrazione Provinciale di Como – Assessorato all’Istruzione, Ufficio Scolastico Territoriale di Como, Ipsia Luigi Ripamonti, Cooperativa AttivaMente, Teatro Sociale di Como – Aslico, Espansione TV, Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di Como e Asf Autolinee), con il co-finanziamento di Regione Lombardia e con il patrocinio del Ministero delle Pari Opportunità».

«I dati statistici evidenziano che una popolazione compresa tra il 3,7 ed il 20,2% degli adolescenti subisce una forma di violenza – spiega il comunicato – Ben il 68% dei casi di abuso (fisico, sessuale, o psicologico) sui ragazzi compresi tra i 16 ed i 19 anni viene perpetrato da un coetaneo o da un partner all’interno della coppia. Gli studi provano inoltre che la violenza/abuso sessuale subita nei rapporti di coppia adolescenziali è predittiva di rapporti violenti/abuso sessuale in età adulta».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: