Una nuova segnaletica turistico-commerciale nel centro di Como

Due nuove serie di pannelli turistici-commerciali e le Vie della seta sono stati presentati a Palazzo Cernezzi e installati nella Convalle. Prosegue l’idea di trasformare Como in un centro commerciale all’aperto

 La sostituzione della vecchia segnaletica, «vetusta, disomogenea, non progettata secondo logiche di sistema e in alcuni casi danneggiata o non leggibile», rientra nel Progetto integrato di marketing urbano per la valorizzazione del commercio della Città Murata di Como «avviato nel marzo 2007 e co‐finanziato da Regione Lombardia, si concentra sull’area della città murata con l’obiettivo di rendere questa zona un centro commerciale naturale».

Un intervento, da 80mila euro (metà della Regione metà di Palazzo Cernezzi), sviluppato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Camera di commercio con cui ha costituito un’Agenzia di distretto (ShopinComo) «il cui scopo è la creazione di un punto di gestione unitaria per il Distretto nel suo insieme».

Ma perché la cartellonistica? «Una segnaletica turistica di qualità – spiega Palazzo Cernezzi – rappresenta il primo “biglietto da visita” che si porge ai visitatori ma anche uno strumento comunicativo indispensabile per creare un vero e proprio “brand” identificativo dell’offerta turistica e commerciale della città e, di conseguenza, promuoverlo in maniera efficace sia all’interno che all’esterno».

Che cosa ci si propone? «Di mettere in evidenza e rendere maggiormente fruibili le eccellenze ed i punti notevoli della città, quali il patrimonio storico‐artistico, culturale, paesaggistico nonché le opportunità offerte per il tempo libero e lo shopping, ovviando alla disomogeneità».

Tre sono le tipologie di segnaletica: C1 (15 in tutto) «installati alle ‘porte’ di ingresso della città, negli snodi di scambio intermodale (stazioni ferroviarie, stazioni della navigazione pubblica, stazioni degli autobus) e in corrispondenza degli infopoint esistenti. Il cartello C1 contiene la mappa cittadina, l’indicazione delle principali rilevanze storico‐artistiche e paesaggistiche, i servizi per il turista, l’indicazione degli itinerari tematici suggeriti per la visita nonché le principali indicazioni direzionali»; C2 (25 in tutto) «associano alla segnaletica direzionale (che guida verso i siti di particolare rilevanza turistico‐culturale) mappe a scala più dettagliata per orientarsi all’interno delle vie della città murata e il nome e la localizzazione degli esercizi commerciali presenti aderenti al progetto»; Vie della Seta (11 in tutto) «grandi display luminosi, alti 180 cm, larghi 50 cm e profondi 2 cm, posizionati davanti alle pareti degli edifici del centro. I pannelli sono realizzati con la nuova tecnologia Led che permette di avere piani uniformemente illuminati posti dietro i tessuti. Una struttura in acciaio verniciato sorregge i pannelli ed è ancorata nel terreno con tasselli a pavimento. La scelta dei tessuti riprodotti è stata fatta direttamente dalla Mantero Seta spa. Oltre alle tecniche di tessitura, nella scelta, si è puntato anche sulle tecniche di stampa».

2 thoughts on “Una nuova segnaletica turistico-commerciale nel centro di Como

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: