Maltempo: tombini otturati, torrenti da pulire

Per Como chiede a Bruni di effettuare la manutenzione degli scarichi e dei corsi d’acqua cittadini

 Dopo una preliminare in Consiglio comunale lunedì 7 novembre di Mario Molteni la lista civica comasca Per Como ha presentato tre interrogazioni al primo cittadino sui tombini, sul reticolo idrico minore e sul Cosia.

«Oramai è diventato un must, chi gira per le vie cittadine nei giorni di pioggia vince una doccia gratuita – afferma Molteni –, peccato venga fatta con l’acqua sporca delle enormi pozzanghere che si vengono a creare in quanto molti tombini sono totalmente otturati e, in non pochi casi, per poterli sistemare si renderà necessario il piccone o il martello pneumatico».

«I cittadini si lamentano all’unisono, da Camerlata a Ponte Chiasso, da Lora a Civiglio, ed anche le vie della convalle non sono messe meglio – precisa il consigliere comunale –. Basta andare in via Brambilla, Rezzonico, viale Varese, lungolago, solo per citarne alcune, per rendersi conto di cosa rischiano i pedoni nelle giornate di pioggia».

La preoccupazione dell’esponente di Per Como si indirizza poi anche nei confronti del Cosia e delle condizioni del suo alveo, soprattutto vicino a via Ambrosoli, «è necessaria una verifica per stabilire se esistono situazioni critiche e mettere in atto adeguate misure di intervento», e sulle condizioni della soletta al di sotto della tangenziale comasca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: