Fascisti a Como/ L’Anpi: il prefetto intervenga

Forza nuova apre a Como una sede il 19 novembre. Il comunicato dell’Anpi che codannalo sviluppo del neofascismo nel territorio lariano e chiede la prefetto di intervenire: «La Sezione Anpi di Como, unitamente al Comitato Provinciale, ha appreso con viva preoccupazione l’apertura in Como, a partire dal 19 novembre, di una sede di Forza Nuova, movimento neofascista che ha dimostrato, in questi ultimi anni, la volontà di una restaurazione autoritaria contraria ai principi costituzionali di democrazia e libertà.  Forza Nuova intende rinverdire le tradizioni complottistiche e ultra nazionaliste che già furono caratteristiche di Ordine Nuovo le cui azioni irresponsabili e delittuose hanno caratterizzato la stagione dello stragismo nero e della politica della tensione.

Como città democratica, custode del Monumento alla Resistenza Europea, non può tollerare un simile affronto, anche se l’Amministrazione Comunale sembra più impegnata a combattere la “movida” che a difendere i coposaldi della democrazia. Lo dimostra la colpevole trascuratezza e l’indifferenza per i monumenti e le ricorrenze che ricordano la lotta per la libertà.

L’Anpi ha fatto presente al Prefetto, che è il responsabile dell’ordine democratico, le sue preoccupazioni e lo ha invitato ad attivare misure preventive di vigilanza in una città per nulla interessata all’affermazione dei diritti di libertà anche di quella religiosa per gli Islamici come i fatti dimostrano.

L’Anpi invita i cittadini a ricordare che il sacrificio di tante vite umane durante la resistenza, non può patire l’oblio, anche se incombono preoccupazioni economiche.

La libertà è premessa di ogni desiderato progressoΙ». [Comitato Provinciale Anpi di Como, Sezione Anpi di Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: