Anpi Como

Cantare (r)esistendo

La musica è sempre stata un veicolo potente di energia, condivisione, ideali: nella melodia di voci e strumenti si tessono messaggi di cambiamento e politica, nel battito delle mani si forgia un tipo di lotta unica, con radici profondissime e rami protesi verso il futuro, passando nelle note il testimone di generazione in generazione. Nella storia della canzone popolare d’impronta politica, Bella Ciao è sempre stata l’emblema splendente sulla fronte di chi ha fatto della libertà, della resistenza alle dittature, del lavoro incessante per veder affermati i diritti di tutte e tutti, il proprio canto di battaglia. Andrea Vogt, con Paul Russell, ne ha indagato le origini e la storia nel docu-film Bella Ciao. Song of rebellion, presentato (da Anpi, Arci, Auser, Cgil e Spi-Cgil) giovedì 2 giugno allo Spazio Gloria di Como.

(altro…)

Anpi Como/ Memoria storica e antifascismo nei programmi di governo a Como

«Le prossime elezioni amministrative costituiscono un momento importante per la definizione di un
futuro progetto per la città di Como, che auspichiamo si fondi sullo sviluppo dei diritti di cittadinanza
civile, politica e sociale e di piena applicazione del dettato costituzionale.
Nel progetto di chi governerà Como, città insignita dall’Onu del titolo di Messaggera di pace, nonché
sede dell’unico monumento dedicato alla Resistenza europea, auspichiamo che vengano previsti
interventi volti a consolidare una memoria storica che renda merito alle tante cittadine e tanti cittadini
comaschi che hanno lottato contro il fascismo e il nazifascismo e reso possibile lo sviluppo della città e
dell’intera nazione nella libertà e nella democrazia.
Per queste ragioni, l’Anpi di Como “Perugino Perugini”, unitamente alla segreteria provinciale,
sottopone alle candidate e ai candidati sindaco e alle consigliere e ai consiglieri, alcuni obiettivi che si
ritengono importanti nel futuro progetto di governo e nella futura gestione amministrativa cittadina.

(altro…)

20 e 22 aprile/ Storie di sovversivi comaschi

La sezione Anpi di Como “Perugino Perugini”, l’Amministrazione Comunale di Lurate Caccivio e quella di Bulgarograsso, in vista delle celebrazioni del 25 Aprile, promuovono la proiezione del documentario Nell’antifascismo, le radici della Resistenza e della libertà: Storie di sovversivi comaschi, che si terrà il 20 aprile alle 21 allo Spazio Volta in Via A. Volta 3 a Lurate Caccivio e il 22 aprile alle 21 presso la Sala Consiliare di Via R. Guffanti 2 a Bulgarograsso. Saranno presenti anche gli autori.

(altro…)

D’AltroCanto/ Accogliere con la musica

La musica ha un potere particolare, sottile eppure fortissimo: nelle note di chi suona scompaiono affanni, preoccupazioni, annega il dolore, si diradano le ombre più fosche. Negli spiriti alleggeriti si fa spazio per una condivisione di momenti, ideali, emozioni senza parole, capaci di unire le persone che ascoltano – senza distinzione alcuna, accomunate semplicemente dal rinfrancante suono di voci e strumenti.
Le parole dell’associazione culturale D’AltroCanto, tratteggiano proprio quel momento unico, speciale, in cui la loro musica diventerà, giovedì 14 aprile al Circolo Arci Xanadù, strumento di accoglienza, solidarietà, ristoro culturale, riflessione e impegno sociale per le persone in fuga dalla guerra non solo in Ucraina, per chi è impegnato negli aiuti locali ed internazionali, per coloro che vogliono sostenere ed aiutare come possono (leggi qui le informazioni sulla serata).

(altro…)

Verso e intorno al 25 Aprile/ Calendario degli appuntamenti

Poco più di dieci giorni alla Festa della Liberazione dal nazifascismo: si moltiplicano gli appuntamenti di incontro e di approfondimento. Come servizio e stimolo al nostro affezionato pubblico di lettrici e lettori, presentiamo il calendario degli appuntamenti già fissati, che verrà ulteriormente aggiornato e ampliato nei prossimi giorni.

Per vedere il calendario, clicca qui

Condannati i 13 neonazi del Veneto fronte skinheads

Como senza frontiere ha vinto: riconosciuta e punita il 2 febbraio al Tribunale di Como con condanne adeguate alla gravità della violenza privata commessa nell’incursione in una riunione della rete. I commenti di Fabio Cani, Gianluca Giovinazzo (avvocato di Csf), Annamaria Francescato, Gianpaolo Rosso.

(altro…)

Calendario civile/ Due giorni di memoria

Con l’espressione “calendario civile” si intende la serie di date (ovvero di celebrazioni) che sottolineano il percorso della storia civile di questa (o di un’altra) nazione. Più in generale, però, seguire il “calendario civile” dovrebbe diventare un atteggiamento ampiamente diffuso grazie al quale, con l’aiuto di alcune date simboliche, si aumenta la consapevolezza della continua connessione tra la storia (non solo recente) e l’attualità.

In questi giorni, nel nostro territorio, abbiamo avuto qualche esempio “alto” di questa viva partecipazione alla storia, tanto più importante in un periodo come questo, in cui necessarie cautele sanitarie stanno spingendo a una (non così necessaria) atomizzazione delle relazioni sociali.

Si è cominciato venerdì 21 gennaio a Cima di Porlezza, per commemorare la strage fascista di sei giovani e si è proseguito sabato 22 gennaio a Como, con il ricordo di Renzo Pigni indimenticabile compagno socialista scomparso tre anni fa e poi di altri due giovani partigiani assassinati dai militi fascisti nel 1945.

(altro…)

Como senza frontiere/ Verso la giustizia

In un periodo particolarmente buio per la difesa della democrazia anche la luce più piccola è in grado di rischiarare un po’ l’ambiente: così la decisione del giudice (comunicata nel pomeriggio di martedì 14 novembre e riportata al presidio antifascista accanto al Tribunale), di accettare la costituzione di Arci ed Anpi come parte civile nel processo contro i 12 rappresentanti di Veneto fronte skinheads permette – per fortuna – di poter preservare la difesa dei valori antirazzisti e antifascisti che da sempre costituiscono il muro portante dell’intera rete Como senza Frontiere.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: