Idee per la riscossa

ideeriscossaLa Società di mutuo soccorso di  Faloppio invita alla Mostra di giornali Idee per la riscossa, stampa clandestina in Alta Italia 1943-45, allestita nella sede della Società  in via Matteotti, 11 (vicino ai Carabinieri) a Gaggino Faloppio. La mostra, già visitabile dal 22 al 24 novembre, sarà ancora aperta venerdì 29 novembre  dalle 20 alle 23, sabato 30 novembre dalle 10 alle 20 e domenica 1 dicembre dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 20. Leggi nel seguito il comunicato stampa che illustra l’iniziativa.

«Proporre una mostra di giornali stampati e diffusi in “Alta Italia” negli anni dell’occupazione tedesca (biennio 1943-1945) da parte delle formazioni partigiane senza che sia letta con gli occhiali deformanti e nel tritatutto della politica oggi praticata e’ forse un’impresa complicata.

La società di mutuo soccorso di Faloppio, che possiede questi sessantacinque giornali originali, ormai ingialliti dal lungo tempo trascorso, ci vuole provare.

Spinta innanzitutto da uno stupore, certamente degno di neofiti della materia storica  quali noi siamo, per la quantità e la varietà di questa stampa clandestina.

Sessantacinque testate diverse sono proprio tante, ed il numero dà il segno della notevole vivacità e dell’abbondanza di proposte per l’avvenire all’epoca diffuse in tutta la società italiana.

Per non parlare dell’impegno personale che coinvolgeva le persone sino al limite del rischio della tortura, della  fucilazione o della deportazione per chi ne veniva trovato in possesso.

Ancor più stupefacente e’ la grande varietà delle idee che essi ospitano, ognuna delle quali tale da giustificare ed accettare da parte dei loro redattori, stampatori e diffusori i rischi che abbiamo detto.

Pensate, i partiti che costituivano il comitato di liberazione nazionale Alta Italia erano sei (azionisti, socialisti, comunisti, liberali, repubblicani, democristiani) e questi giornali, uno diverso dall’altro per nome e formazione politica di riferimento, sono dieci volte tanti.

Una sterminata quantità e varietà di idee in grado di scaldare il cuore (e di armare il braccio) con l’obiettivo comune a tutti di chiudere col passato e far nascere un’Italia nuova. Idee per la riscossa, appunto.

Come è successo a noi, crediamo che tutti possano leggere quegli articoli  col solo scrupolo della curiosità e per saperne di più: abbiamo cercato di facilitare la lettura trascrivendo e ingrandendo alcune parti di articoli che ci parevano esprimere meglio il pensiero proprio di ciascuna formazione.

Prima ancora, è interessante semplicemente scorrere l’insieme di questi giornali (ciascuno costituito da un unico foglio, incelofanato e appeso ad altezza d’occhio),cercarvi curiosità scritte davanti e dietro, o ancor più limitarsi a vedere le loro testate, le tante formazioni di riferimento, i titoli degli articoli più evidenti.

Come è successo a noi, crediamo che sia possibile, con molta umiltà e voglia di capire, inventarci un po’ storici ed abbandonare le semplificate e a volte faziose letture che ci propone la politica d’oggi».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: