Trevitex-Fisac/ Il Pd favorevole all’accordo con Slunga

pd

Il Pd di Como ricorda che i problemi nascono da scelte sbagliate fatte dal centrodestra, afferma che l’intervento costituisce «un’opportunità unica e irripetibile per la riqualificazione del quartiere di Rebbio e Camerata», dichiara che non ritiene di dover porre alcuna pregiudiziale all’abbattimento della palazzina ex Fisac «preferendo destinare in via prioritaria l’importo disponibile su progetti maggiormente utili per il quartiere». Leggi il testo del comunicato.

«Il Partito Democratico della Città di Como considera l’intervento urbanistico sull’area ex Trevitex/Fisac un’opportunità unica e irripetibile per la riqualificazione del quartiere di Rebbio e Camerlata.

Nella prospettiva della futura attuazione del programma e della definizione degli accordi, il Partito Democratico, dopo un percorso condiviso con i propri consiglieri comunali e con il circolo di Como Sud, e culminato nell’Assemblea cittadina, ritiene importante esprimere le seguenti valutazioni complessive sull’intera vicenda:

• La situazione attuale del comparto ex Trevitex/Fisac è frutto delle scelte sbagliate effettuate dalla precedente amministrazione di centrodestra, inutilmente avversate all’epoca dal centrosinistra.

• Coerentemente con il ruolo di responsabilità derivante dall’essere partito di maggioranza e di governo della città, il PD auspica ora la celere conclusione di un accordo con Esselunga che possa risolvere definitivamente il problema attuale ed evitare lo sviluppo di ulteriori situazioni di degrado.

• In merito alla palazzina ex Fisac, considerati gli eccessivi costi necessari per un’eventuale ristrutturazione, l’assenza di progetti concreti sull’immobile e la presenza nella stessa zona di altri immobili pubblici che attendono una destinazione (come ad esempio la sede dell’ex circoscrizione e la ex scuola materna di Via Varesina), il PD non ritiene di dover porre alcuna pregiudiziale al suo abbattimento, preferendo destinare in via prioritaria l’importo disponibile su progetti maggiormente utili per il quartiere.

• Le opere compensative previste dall’accordo dovranno essere intese come un piano globale di riqualificazione dell’intero quartiere, che si concentri in particolare su una migliore e funzionale definizione degli spazi di uso pubblico e sulla revisione delle criticità della viabilità e della mobilità locale.

• Il PD apprezza la decisione dell’Amministrazione di indire un incontro pubblico il prossimo 16 aprile, per confrontarsi con i cittadini e le associazioni del quartiere sulla proposta preliminare per il futuro dell’area.

Esprimendo totale fiducia e sostegno alla Giunta e all’Assessore all’Urbanistica Lorenzo Spallino per il lavoro svolto, il Partito Democratico auspica che le proprie indicazioni vengano tenute in attenta considerazione nella formulazione della delibera di indirizzo che giungerà in Consiglio comunale e nella definizione delle future scelte che verranno prese dall’Amministrazione, perché la trasformazione urbana dell’area di Camerlata e Rebbio possa essere la migliore, per quanto possibile, per i cittadini e per le attività del quartiere». [Pd Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: