Il libro sospeso

libri-antichiNelle Librerie Feltrinelli dal 23 aprile al 5 maggio.

 

«Solo a Napoli poteva nascere un’istituzione come il caffè sospeso, per cui una persona, quando entra in un bar per bere un caffè, ne paga due: uno lo beve, e l’altro lo lascia, per l’appunto, in sospeso, a disposizione di chiunque avesse voglia o necessità di bere a sua volta un caffè ma non avesse soldi in tasca – annuncia un comunicato stampa –.Librerie Feltrinelli, in omaggio a questa antica e nobile usanza, consapevole, certo, della crisi, ma soprattutto animata da uno spirito di gioco, dall’idea di tanti “messaggi in bottiglia” lanciati da un lettore all’altro in quei meravigliosi social network che sono le librerie, ha deciso di sperimentare il Libro Sospeso».

«Da mercoledì 23 aprile, Giornata mondiale del libro, a lunedì 5 maggio le Librerie Feltrinelli invitano dunque i loro clienti ad acquistare un “libro sospeso” e lasciarlo al cliente successivo. Il donatore potrà destinare il libro a un uomo, a una donna o a un bambino (un bollino colorato specificherà a chi si era pensato) e potrà personalizzarlo con una sua dedica – prosegue la nota –.Allo stesso modo chiunque potrà entrare in libreria e, indipendentemente dal fatto di averne a sua volta lasciato uno, potrà chiedere se vi sia un libro sospeso, lasciato in regalo da un cliente precedente». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: