Europee/ Paolo Sinigaglia a Friburgo con Elly Schlein e Nathan Never

sinigagliafriburgo2ecoinformazioni ha seguito a Friburgo in Germania la prima tappa del tour europeo del candidato civatiano comasco del Pd alle elezioni del 25 maggio. Nel Centro di Formazione politica del Baden-Württenberg di Friburgo in Brisgovia, il cui motto è “Politik lernen, Demokratie leben” [imparare la politica, vivere la democrazia], si è svolto il 6 maggio sera l’incontro con Paolo Sinigaglia, candidato alle Europee (Circoscrizione Nord-Ovest), organizzato dal circolo Pd Freiburg, costituitosi circa un anno fa e presieduto da Andrea Burzacchini. In collegamento audio via skype anche la candidata ed Elly Schlein (Circoscrizione Nord-Est).

Il tour europeo (Freiburg, Londra, Parigi, Lussemburgo), iniziato con l’incontro del 6 maggio, vuole essere per paolo Sinigaglia un gesto significativo per andare a toccare proprio in Europa i temi importanti della sua campagna: ambiente, innovazione tecnologica, cultura. L’iniziativa ha raccolto una ventina di persone, tra loro alcuni candidati alle elezioni comunali di Freiburg, alcuni membri del circolo Pd della città e studenti Erasmus.

Sinigaglia sostiene con il Pd la candidaturadi Schulz a presidente dell’Unione Europea per creare possibili maggioranze di centrosinistra nella prospettiva che si venga a creare un governo europeo federalee ritiene importante risollevare il tasso di europeismo che è sceso drasticamente dopo la crisi del 2008.

Per Sinigaglia rivalutare la funzione dell’Unione Europea significa comprendere l’importanza dei vincoli di buona amministrazione che l’Europa ha imposto. Questi vincoli hanno posto obbiettivi per migliorare la qualità della vita, come il piano 20 – 20 – 20 oppure l’obiettivo di investire nella ricerca il 3 per cento del PiL entro il 2020

Come Nathan Never, personaggio dei fumetti che ammira, anche Sinigallia dice di interessarsi del bene dei cittadini, dei beni comuni e propone i suoi nuovi obiettivi: introdurre una legislazione europea per ridurre o fermare il consumo di suolo, allargare i diritti civili (matrimoni omosessuali), fornire all’ Unione Europea strumenti finanziari (tobin tax, carbon tax)) propri per fare investimenti in modo da portare posti di lavoro in Europa e invita a firmare la campagna New Deals for Europe.

Per il candidato civatiano comasco è importante ricostituire la fiducia nell’Unione Europea, renderla conosciuta e amata al pubblico come istituzione di pace e forza economica; c’è necessità di  formare persone che siano in grado di approfittare e usufruire di investimenti e progetti europei per aiutare le comunità locali.

Il collegamento con Elly Schlein verso fine serata lascia spazio alla sua euforia per un’Europa che deve tornare ad essere un Europa dei diritti sociali. Nel Pd, la candidata per la circoscrizione Nord-Est ha dichiarato di aver trovato uno spazio politico vivo, che da possibilità espressiva e di militanza politica, partecipazione attiva. Gli slogan che porterà al Parlamento europeo sono: cambiamento climatico, diritti donne, migranti, cultura, combattere la criminalità economica e lotta alla corruzione.

L’incontro si conclude con alcune reazioni del pubblico più giovane. Oltre a domande tecniche sulle politiche volte a ridurre il consumo di suolo, colpisce la domanda sulla bellezza di un sentimento europeo, che una giovane ragazza, venuta a studiare in Germania e ancora molto legata al suo territorio, non sa trovare.  Sarà così finché si parlerà ancora di confini e non di ponti. [Serena Rosso per ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: