15 novembre/ presidio contro il taglio ai patronati

7602_777374918985578_1684510253909668014_nDalle 10 alle 16 presso Porta Torre a Como si terrà un presidio unitario dei patronati aderenti al CE – PA (Acli, Inas, Inca e Ital )per informare i cittadini circa le conseguenze che il taglio al Fondo Patronati, previsto dalla legge di stabilità, avrà sulla possibilità di godere ancora del diritto a ricevere l’ assistenza qualificata e gratuita per l’accesso alle prestazioni assistenziali, oggi garantita dalla professionalità degli operatori di Patronato.

«Per far sentire la propria voce – scrivono in un comunicato gli organizzatori – gli operatori dei patronati hanno scelto ciò che sanno fare meglio: lavorare per i cittadini, anche in piazza, anche di sabato, contro un provvedimento che, se venisse approvato dal Parlamento, metterebbe in ginocchio la rete dei servizi dei patronati. Questi istituti svolgono una funzione di pubblica utilità e di rappresentanza dei bisogni di tutti i cittadini per la difesa e la promozione dei diritti previdenziali e socio-assistenziali, con oltre 11 milioni di pratiche all’anno».

Il 15 novembre, in tutte le province italiane, verranno allestiti presidi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze ai tagli al Fondo Patronati e continuare a raccogliere adesioni alla petizione “No ai tagli ai Patronati”, che ha già registrato oltre 380 mila firme nei primi 15 giorni: dal 29 ottobre ad oggi i sostenitori sono in media 23.333 al giorno, 972 ogni ora.

«I numerosi attestati di solidarietà e di sostegno alla mobilitazione – affermano Acli, Inas, Inca e Ital -, nonché la sensibilità espressa da tanti parlamentari, che si sono fatti promotori di un emendamento soppressivo delle norma, dimostrano quanto siano fondate le ragioni della nostra protesta contro una misura che rappresenta un duro attacco al diritto alla tutela gratuita garantita dalla rete di solidarietà dei patronati. L’auspicio è che si dia seguito all’impegno mostrato dal Presidente del Consiglio Renzi, durante la trasmissione Porta a Porta di martedì 11 novembre, per evitare che i bisogni dei cittadini diventino un mercato per i faccendieri».
I presidenti dei Patronati Acli, Inas, Inca e Ital parteciperanno alle varie iniziative territoriali secondo il seguente programma: Paola Vacchina, Presidente Patronato Acli, sarà a Treviso area mercato;  Antonino Sorgi, Presidente Patronato Inas a Palermo, in via Ruggiero VII, Morena Piccinini, Presidente Patronato Inca a Milano, in piazza San Babila; Gilberto De Santis, Presidente Patronato Ital a Bari in piazza San Ferdinando». [aq, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: