Santa Lucia/ Uicco

IMG_0651In occasione di Santa Lucia, l’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Como ha festeggiato la 56° giornata nazionale del cieco, invitando soci e volontari all’Hotel Continental di Como per fare un punto della situazione e delineare gli sviluppi futuri. La partecipazione della cittadinanza è stata considerevole, erano presenti più di 200 persone. I saluti di un emozionato presidente uscente, Daniele Rigoldi, hanno dato il via ad una serie di interventi. A rappresentare le istituzioni erano presenti il capo di gabinetto della prefettura Corrado Conforto Galli e l’assessore al patrimonio Marcello Iantorno. Entrambi hanno dimostrato vicinanza e stima per il lavoro che l’Unione ciechi svolge quotidianamente sul territorio. L’anima associativa è emersa grazie agli interventi di chi si impegna a dare un contributo significativo per raggiungere una migliore integrazione.Tra gli interventi da segnalare uno in particolare, quello di Bruno Venturini, responsabile provinciale dei disabili sensoriali. Nell’incertezza che ancora oggi circonda il destino delle provincie, si è impegnato a contribuire economicamente al progetto “Vado bene a scuola”. Il progetto si propone di rendere possibile la presenza di una tiflologa sul territorio, nell’interesse dei bisogni specifici dei bambini ciechi e ipovedenti e come supporto specifico al personale di sostegno.
Prima del pranzo sociale la compagnia teatrale “Nuove comparse” ha intrattenuto e divertito il pubblico. Nonostante le evidenti difficoltà in cui versano le politiche sociali è bello vedere un’organizzazione che fa il possibile per migliorarsi anno dopo anno.[Barbara Rizzi, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: