23 aprile/ Apocalypse Down

foto_apocalypsedownApocalypse Down, un documentario on the road su disabilità e autonomia. Il 23 aprile partirà da Cantù un viaggio molto particolare che porterà 4 ragazzi con Sindrome di Down accompagnati da tre operatori in giro per l’Italia alla scoperta delle realtà significative a livello nazionale che si occupano di disabilità e autonomia. Il progetto è promosso da Down Verso, associazione attiva da anni sul territorio, che ha tra i suoi obiettivi principali quello di rendere il più autonomi possibile i ragazzi e le famiglie che convivono con la Sindrome di Down.

Un’esperienza On the road. La Sindrome di Down come compagna di viaggio e il grande desiderio di crescere. Per dirlo con le parole dell’equipe di progetto composta da Marianna Cattaneo, Davide Livio e Veronica Bestetti, si tratta di «un viaggio iniziato in realtà molto tempo fa, nell’ambito del progetto ‘Le chiavi di casa’ co-finanziato da Fondazione Comasca, di cui il documentario fa parte. Un viaggio che porterà 4 ragazzi alla scoperta di realtà dove la disabilità è diventata autonomia. Dieci giorni di riprese per documentare e portare sul grande schermo i progetti che ci sono riusciti e per conoscere le persone che ce l’hanno fatta. Un viaggio documentario per scoprire quanto i luoghi comuni sulla disabilità siano distanti dalla realtà e iniziare a rendere normale quello che oggi ci sembra innovativo. Abbiamo scelto il titolo ‘Apocalypse Down’, che fa il verso al celebre capolavoro di Francis Ford Coppola ma ne stravolge il senso in positivo perché ci sembra necessario inaugurare una nuova era; pianificare una rinascita che possa includere anche la diversità. La fine delle strutture che isolano ed emarginano la differenza in favore di una rinascita più includente, consapevole e normalizzante. Una testimonianza di come gli stessi rivoluzionari concetti che il coraggioso Basaglia ha portato nel mondo psichiatrico possano essere estesi con successo al mondo della disabilità».
Apocalypse Down è un film low budget nato dall’idea dell’educatrice e regista Marianna Cattaneo, sostenuto dalla volontà dell’associazione Down Verso, dall’equipe del progetto Autonomia, da Fondazione Comasca, dal lavoro spesso volontario degli operatori, da Burgiocarri autonoleggi, dal contributo organizzativo e lavorativo delle famiglie e da tutti coloro che vorranno contribuire economicamente alla produzione del documentario tramite www.produzionidalbasso.com. Ulteriori informazioni sul documentario e sulle altre azioni del progetto autonomia possono essere richieste alla mail film.downverso@gmail.com.
Itinerario del viaggio (dal 23 aprile al 3 maggio 2015): Milano – Cooperativa Il Germoglio; Torino – CasaOz e MagazziniOz; Torino – Caffè Basaglia; Livorno – Parco del Mulino; Modena – Lanterna di Diogene; Verona – Fondazione più di un sogno; Pordenone – La casa al sole.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: