Chiude Orticolario con ventuno mila presenze

20151001_190021La pioggia ha innaffiato la settima edizione di Orticolario, meno fortunata da questo punto di vista rispetto agli altri anni. Non ha però scoraggiato i partecipanti, ventuno mila circa

 

Chiusi i battenti domenica sera, l’edizione 2015 della popolare manifestazione dedicata al giardinaggio, svolta come sempre a Villa Erba , si è chiusa con grande soddisfazione da parte degli organizzatori: «Siamo soddisfatti per la buona riuscita di questa edizione – commenta Moritz Mantero, presidente di Orticolario : il pubblico non si è lasciato intimorire dalla pioggia, quell’ elemento naturale tanto prezioso per il giardino e per la vita, ma che in Italia, rispetto a molti altri paesi europei, fa ancora paura. Si è lasciato invece “contagiare” da bellezza ed eleganza, segni distintivi di questo evento. Il giardinaggio richiede passione, pazienza e una buona dose di coraggio: i visitatori di quest’anno hanno dimostrato di averne in quantità e, per questo, sono stati premiati. Infatti l’indice di gradimento è stato molto alto, a giudicare dai commenti spontanei raccolti tra i visitatori».mantero-orticolario-2015-498x768
Madrina e ospite d’eccezione è stata Anna Zegna, Image Advisor del Gruppo Ermenegildo Zegna.  Nella giornata di venerdì 2 ottobre sono stati consegnati i premi che le giurie tecnica, estetica e giardini hanno assegnato alle migliori proposte tra tutti gli espositori di questa edizione.
20151003_153353
Fiore protagonista: l’ortensia; senso conduttore, invece, il tatto. L’evento ha visto, come nelle altre edizioni, esposizione autunnale di fiori, piante rare, utensili e arredi, incontri culturali, presentazioni di libri, performance, dimostrazioni botaniche, laboratori per bambini, composizione floreale e installazioni artistiche. La villa Antica, per l’occasione, è stata riaperta al pubblico. Domenica si è concluso anche il percorso urbano, “Oltre i confini”, con cinque installazioni in alcuni luoghi cittadini come palazzo Cernezzi, piazza Verdi, villa del Grumello e villa Olmo. Ha fatto discutere il giardino posizionato di fronte a palazzo Terragni: Attilio Terragni, il nipote del famoso progettista, sul suo profilo Facebook aveva rivolto un invito al comandante della guardia di Finanza affinchè impedisse tutto.
20150925_170957
I proventi netti saranno devoluti ad associazioni benefiche del territorio lariano. Archiviato l’evento 2015, il Comitato Strategico già è al lavoro per l’ottava edizione, che si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre 2016.[aq, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: