Giorno: 2 Maggio 2016

Pd/ Non dare ai neonazisti la stuttura Partigiani canturini

pdIl Pd canturino interviene nella vicenda di Giorgio Masocco e sull’apologia del fascismo in Consiglio comunale. Filippo Di Gregorio invita a «non dare credito alle banalità di un politico locale tanto screditato» denuncia la gravità del comportamento del sindaco Claudio Bizzozero che sembra voler ancora offrire al festival neonazista Campo solare e assicura che il pd continuerà a contrastare tale scelta sbagliata.
«È vero, come dice Enzo Marelli, cittadino canturino: quando Giorgio Masocco parla, un libro di storia si suicida.

Pensiamo che sia sbagliato dare credito alle banalità di un politico locale tanto screditato.

Semmai, è deprecabile il comportamento ambiguo e colpevole del Sindaco canturino, che nonostante l’intitolazione del Campo solare ai partigiani sembra intenzionato a confermare lo svolgimento del festival neonazista in quella sede.
Creando grande imbarazzo nella sua stessa maggioranza.
Combatteremo questa scelta scriteriata e folle.
Come Partito democratico abbiamo da anni criticato la scelta politica dell’amministrazione di concedere uno spazio pubblico a un partito neoonazista e negazionista.
Continueremo a farlo. Senza se e senza ma». [Filippo Di Gregorio, Pd Cantù]

Apologia del fascismo nel Consiglio comunale di Cantù

prcLa denuncia viene da Rifondazione comunista che segnala gli apprezzamenti al regime fascista fatti, nella seduta del  29 aprile del consiglio comunale di Cantù,  da Giorgio Masocco (già consigliere Lega ora Gruppo misto e già noto per gli attacchi razzisti alla ministra Kyenge) e ne chiede le dimissioni. Della performance di Masocco c’è anche il video girato da Il pollo bastardo. Di seguito il comunicato del Prc.

(altro…)

2 e 3 maggio/ Si firma per la democrazia

firme socialeAppuntamento lunedì 2 maggio alle 20,30 allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù  e martedì 3 maggio  dalle 10 alle 13 a Porta Torre  a Como  per firmare i referendum contro l’Italicum, il tassello elettorale dell’involuzione della democrazia fortemente voluta dal governo Renzi nella speranza (peraltro fondata su calcoli sbagliati) di assicurarsi con una legge truffa la maggioranza senza averla alle elezioni.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: