Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Diem25/ Cambiare l’Europa per salvarla

L’Europa si sta disintegrando ed è necessario cambiarla prima che sia definitivamente divorata dai mostri che la insidiano fin dal suo nascere: lobby economiche, tecnocrati, partiti politici, grandi imprese ed Eurogruppo.

Questo, in estrema sintesi, l’obiettivo politico di DiEM 25, movimento paneuropeo fondato nel febbraio 2016 dall’ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis e dall’attivista e scrittore italiano Lorenzo Marsili, il cui collettivo comasco si riunirà in assemblea pubblica giovedi 24 maggio nella la sala dell’associazione Alfonso Lissi.

L’occasione è utile per far conoscere il programma «in versione beta» del Movimento, da definirsi entro l’estate in vista del varo di un’ala elettorale che culminerà, in ottobre, con la scelta di un candidato da inviare a Bruxelles nel maggio prossimo. Il progetto di democratizzare l’Unione europea è stato declinato in ogni sua articolazione il 19 e 20 maggio  a Roma, nella prima assemblea nazionale di DiEM 25, cui hanno partecipato attivisti di coordinamenti e collettivi da ogni regione.


I lavori, basati essenzialmente su seminari che hanno illustrato nei dettagli come la macchina europea sia nata male e gestita ancora peggio, hanno attinto dai sette «pilastri» (che saranno ampliati a nove), ovvero i documenti programmatici su cui è incardinato il progetto: introduzione di trasparenza governativa, interesse reale nei confronti della migrazione e dei rifugiati politici, razionalizzazione dell’economia europea, rovesciamento dei criteri attuali sul lavoro, transizione verso un modello economico e sociale post-capitalista, introduzione di una costituzione democratica paneuropea, promozione di una nuova era tecnologica basata sulla “rete personale”.

Argomenti alcuni dei quali di non semplice approccio per chi non ha mai sollevato il proprio sguardo dalla asfittica politica nazionale dato che l’Unione europea è una macchina complessa, e per modificarla radicalmente necessita di competenze e di tempi lunghi.

Entusiasmo, “rabbia costruttiva” e sincera adesione al progetto nei numerosi interventi dei partecipanti (di rilievo quelli di Emanuele Ferragina, Cristina Scarpia oltre a quello di Luigi De Magistris), tutti concordi che per superare l’Europa stretta tra riformismo di facciata e nazionalismi che la portano alla disintegrazione «è urgente aprire un Terzo spazio, sviluppando la capacità di uscire da un sistema morente con una visione forte e ambiziosa», come ha sottolineato lo stesso Lorenzo Marsili citando il titolo del libro scritto insieme all’economista greco. La presenza del presidente di Dema non è stata casuale, trattandosi quest’ultima della prima lista “apparentata” o attorno alla quale sarà costituita l’ala elettorale del Movimento che si presenterà alle prossime Europee.

Le modalità tecniche sono ancora da definirsi anche se una cosa appare certa: i diemers italiani vogliono scongiurare il ripetersi di quanto è accaduto nel novembre scorso all’esperienza del Brancaccio. E saranno determinati nel difendere la lista che verrà dall’arrivo di eventuali “truppe cammellate” provenienti da altri partiti. Perché l’obiettivo è di liberare l’Europa, non essere una confederazione di sigle concorrenti per un seggio in parlamento. Per chi fosse interessato a saperne di più, l’appuntamento con gli attivisti del Dsc Como è alle 20,45 in via Ennodio 10. [Fabio Germinario, per ecoinformazioni]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 Mag 2018 da in Politica con tag , , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: