Ernesto Burgio/ Coronavirus: origini, effetti e conseguenze

Radio onda rossa ha trasmesso il 21 marzo una lunga intervista a Ernesto Burgio, medico pediatra, esperto di epigenetica e biologia molecolare. Presidente del comitato scientifico della Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) e membro del Consiglio scientifico di Eceri (European Cancer and Environment Research Institute) di Bruxelles. Ci sembra utile proporla ai nostri lettori.

ASCOLTA: https://www.ondarossa.info/redazionali/2020/03/coronavirus-origini-effetti-e

Se il discorso di Burgio può risultare “debole” dal punto di vista del “che fare” adesso, è sicuramente un contributo importante per capire quello che è successo, e quindi – attraverso un processo di mediazione che è scientifico, ma anche sociale e politico – provare a elaborare una strategia a medio-lungo termine per evitare il disastro nel momento in cui il problema si riproporrà (cosa su cui tutti – più o meno – concordano).

Il discorso di Burgio appare anche interessante per l'(auto)critica dell’intervento medico, mentre oggi qualsiasi opinione sia presentata dietro un camice bianco viene presa per verità rivelata.

Sulle misure di contenimento adottate Burgio esprime dubbi e la sequenza e la tempestività delle decisioni “ufficiali” appaiono anche a noi determinate in alcuni casi da logiche tutt’altro che sanitarie. Certo, è difficile di questi tempi non tanto invocare quanto praticare una “partecipazione democratica” alla salute pubblica, ma è un tema che bisognerà, prima o poi, mettere in evidenza, perché pare proprio che oggi stia passando il modello patriottico-bellico-medico, che sarà difficile scrollarci di dosso se e quando usciremo da questa fase calamitosa. [FC – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: