2 giugno/ Capire il presente immaginando il futuro

Il 2 giugno dalle 10,30 webinar con Valerio Onida, Giuliano Pisapia e altri ospiti per il progetto Ri-Costituente: la Costituzione del 2050 promosso dalla Cooperativa Tikvà – Economie territoriali inclusive con la Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana Francesca Paini.

«Il 2020 non è cominciato nel migliore dei modi, sono stati mesi difficili, destabilizzanti e capaci di porre nuovi interrogativi sul futuro della comunità locale e mondiale. In questi primi mesi del 2020, consapevoli della necessità soprattutto dei più giovani di avere una percezione positiva sul loro futuro, è nato il progetto Ri-Costituente: la Costituzione del 2050. Un progetto nazionale che trova le sue radici nella città di Como, promosso dalla Cooperativa Tikvà – Economie Territoriali Inclusive con Francesca Paini, alla quale verrà conferita l’onorificenza di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana proprio grazie al suo impegno filantropico nell’ambito del mondo della cooperazione sul Lario e in Lombardia. A Como in particolare è stato realizzato uno dei laboratori insieme ai ragazzi della Comunità Annunciata -Fondazione Somaschi Onlus.

Un’idea per dare spazio ai più giovani nella costruzione del futuro collettivo attraverso una serie di incontri che, sul modello di quello realizzato proprio nel comasco, mirano alla stesura degli articoli costituzionali tenendo conto dei più attuali valori e necessità: dall’ambiente, all’intelligenza artificiale passando per l’integrazione e lo sport. Un progetto capace di parlare a tutta Italia perché certe volte, per capire il presente, bisogna immaginare il futuro. Come si immaginano i ragazzi di oggi la Costituzione di domani? Il 2 giugno, proprio in occasione della Festa della Repubblica, i primi tre articoli della Costituzione del futuro scritta dai giovani d’Italia saranno commentati dal costituzionalista professor Valerio Onida, dall’europarlamentare Giuliano Pisapia, dal campione del mondo e commentatore sportivo Beppe Bergomi, la scrittrice Irene Facheris e da molti altri ospiti, oltre naturalmente ai giovani Ri-Costituenti autori dei primi articoli. Il progetto Ri-Costituente nasce a Cartosio (AL), paese elettivo di Umberto Terracini, presidente della Assemblea Costituente e ha subito coinvolto i vicini comuni di Rivalta Bormida (AL) luogo di origine di Norberto Bobbio, e Stella (SV) il paese di Sandro Pertini. Questa caratteristica particolarissima è diventata il perno di un progetto ambizioso: coinvolgere i ragazzi di tutta Italia nella scrittura della Costituzione del 2050, per convergere poi -una volta all’anno-in un Festival della Costituzione del 2050 che animerà i tre territori con spettacoli, dibattiti e incontri a tema. Il progetto che sta riscuotendo grande interesse: oltre agli ideatori (il comune di Cartosio, la cooperativa sociale Impressioni grafiche di Aqui Terme e Tikvà di Como) hanno aderito grandi associazioni nazionali quali Acli, Arci, Confcooperative-Federsolidarietà, Legacoop sociali, Legambiente ma anche il network Associanimazione, il consorzio nazionale Idee in Rete e la Fondazione Bassetti di Milano e il Centro di Documentazione della Benedicta, luogo tristemente famoso per uno degli eccidi fascisti che hanno segnato i nostri appennini. Il webinar del 2 giugno alle 10.30 sarà un momento per presentare i primi tre articoli e discuterne con ospiti importanti, per concludersi poi con un intervento musicale di Paolo Archetti Maestri degli YoYo Mundi, gruppo dalla lunga carriera nato a pochi chilometri da Cartosio. Il webinar sarà trasmesso, con la possibilità di partecipare, su Zoom (ID 897 4446 6755 PW 432415) e in diretta dal canale YouTube Ri-Costituente. Il webinar sarà inoltre ritrasmesso da tutte le pagine Facebook degli aderenti, oltre che da TEDx Torino, dalla casa editrice Topipittori e da molti altri». [Ri-Costituente: la Costituzione del 2050]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: