Dal 6 al 28 giugno/ Tra Nivul e sogn vive il teatro

L’associazione artistica Orizzonti inclinati presenta la nuova rassegna di teatro poetico: un modo – digitale – per far sopravvivere (e ripartire) il teatro e lanciare un messaggio in sostegno di tutto il mondo dello spettacolo.

«10° edizione di teatro poetico Nivul e sogn 2020

Patrocinio Comune di Como Assessorato Cultura
Patrocinio Università degli Studi dell’Insubria
In collaborazione con Associazione Giosuè Carducci, Club amici Salvatore Quasimodo di Como, Arci Como, Parco letterario Salvatore Quasimodo, Casa natale Museo Salvatore Quasimodo.

“Il segno della continuità dell’esistere è dato dal permanere dei sogni e delle speranze che trascinano l’essere umano nella continua ricerca della verità che si cela dietro l’apparente, e della condivisione nella sensibilità. La poesia si muove con agili note in questo greve messaggio, colmo di tante implicazioni e di tante suggestioni, con un linguaggio limpido e con una attenzione mai banalizzante verso i più sottili e reconditi moti dell’anima”. Il titolo della rassegna è tratto dall’omonima poesia di Ilaria Leone (premiata al concorso internazionale di poesia e narrativa Città di Salò 2010 e musicata dal maestro Francesco Sicari). Titolo significativo…in questo periodo di grandi incertezze.
E davvero vorremmo che fosse un contagio; ma di belle parole, di sogni, di armonia, di arte, di emozioni, di spiritualità nella natura, per contrastare l’altro contagio;quello delle morti, delle solitudini, delle ingiustizie, delle corruzioni, degli errori, dell’economia che va a dileguarsi in povertà per coloro che già sono poveri e avranno sempre di meno e in ricchezza per quanti già sono ricchi e non perderanno nulla. Una rassegna strana ma come strano è questo tempo, del resto.Una rassegna pensata con gioia ma anche con rabbia per la grande disattenzione al mondo del teatro, dello spettacolo. Forte è la “resistenza” che viene chiesta a tutti; alle persone, soprattutto a chi non ha una casa e a chi non ha i mezzi per vivere una vita dignitosa; a quelli che lavorano ma di più a quelli che un lavoro non ce l’hanno. Nel campo dello spettacolo, il nostro lavoro che tanto amiamo, per il quale abbiamo fatto delle scelte di vita,è dura la resistenza. Grazie all’Arte creativa, forse riusciremo a salvare la ragione.

Una rassegna informale che si articola dal 6 al 28 giugno, con letture, poesie, monologhi teatrali. Un piccolo Cast, quello di teatro arte, (personalmente, ci lavoro almeno otto ore al giorno). Anche altre persone stanno lavorando per attuare questa rassegna, con l’intento di diffondere bellezza: attori, allievi, musicisti, scenografi, grafici, web master.

Tutti gli eventi saranno pubblicati e registrati anche online sul canale youtube. Storie e racconti dalle macchine,da qualche balcone come si potrà…vedremo di farci sentire.

Il titolo della rassegna è tratto dall’omonima poesia di Ilaria Leone, membro fondatore dell’associazione artistica .

…e siamo ancora qui
da un tempo lontano
in cui i sogni parlavano
siamo ancora qui
con la forza delle speranze
che alimentano il coraggio di vivere
siamo ancora qui
con il mistero della luna
e delle notti dense di sguardi di stelle
siamo ancora qui
con il potere del vento
che manda un pensiero alle anime affini
e siamo ancora qui per portare un messaggio
che vola negli attimi di una vita
senza fine
in un eterno ritorno
per far comprendere a chi non sa
che cosa c’è di più vero dietro alla realtà.

Sabato 6 giugno ore 21 – Manifestiamoci …libertà perdute (Chiunque potrà proporsi scrivendo a teatroarte@iol.it)
“Abbattere la Quinta Parete”. Quinta Parete intesa come la sempre più imperante “privazione di una Vita Sociale Libera e Originale”. Smarcamento dall’omologazione imposta dal “Sistema” per riconquistare la nostra vera Unicità di Esseri Umani e il sacrosanto diritto di esprimersi con parole, gesti ed emozioni. Tempo per ognuno 6 minuti

Sabato 13 giugno ore 21 – Insieme nel cielo (Silvya Plath, Ipazia d’Alessandria e Emily Dickinson)
Interpretazione di Miriana Ronchetti – Soprano, Stefania Butti.

Mercoledì 17 giugno ore 21 – Speaker’s corner (English Theatre and poems)
Con Thania Micheli, Francesca Mezzedimi, Amanda Cooney

Sabato 20 giugno ore 21 – A Como appena ieri (adattamento di Miry Ronchetti dal libro di Licia Badesi)
Interpretazione Miry Ronchetti e Corrado Bega

Domenica 21 giugno ore 21 – Provini (Letture di brani, monologhi da film di Federico Fellini, poesie)
Interpretati da allievi del Corso di Voce e Parola. Con: Paola Ferrari, Rossana Quadroni, Daniela Notari, Laura Catelli, Chiara Bedetti, Francilene Pessoa, Rita Cicardi, Sara Biondi, Erica Sartori, Michele Dargenio, Dustin Battistini, Marco Wenk.

Domenica 28 giugno – ore 21 Dondolii di passioni… vagabondi palpiti del cuore
Fra Cinema e Teatro. Omaggio a Federico Fellini a 100 anni dalla nascita.
Monologhi interpretati da allievi del Corso di recitazione 2019- 2020 che, fra innumerevoli difficoltà, hanno continuato a frequentare le lezioni online, dando prova di grande passione e tenendo fede all’impegno teatrale.

Interpreti:
Erica Sartori – Loje Fuller, dal film “Io danzerò” di Stéphanie di Giusto
Dustin Battistini – Novecento, “Il pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore
Marco Wenk – Professor Keating, “L’attimo fuggente” di Peter Weir
Paola Ferrari – Karen Blixen, “La mia Africa” di Sydney Pollack
Rita Cicardi – Holly, “A colazione da Tiffany” di Blake Edwards
Sara Biondi – Gelsomina, “La strada” di Federico Fellini

Ognuno di questi registi ha avuto in comune con Federico Fellini, il filo della passione per la vita, in particolare quella del cinema Essi ci insegnano molto e in una società come la nostra, nulla ha più significato se non le sensazioni pure, che noi susciteremo agli altri. Le sensazioni rimangono, così come le suggestioni che creeranno gli attori. Ognuno, per come è riuscito a fare e “dare” in questo anno di scuola di recitazione, portando il meglio di sé con fatica e volontà. Ma con grande entusiasmo e passione.

Produzione Orizzonti inclinati
Contributo libero a favore dell’Associazione e degli artisti

Collaborano:
Manuela Luvrano attrice-Domitilla Colombo attrice – Sara Dan Shim Galasso violinista- Stefania Butti, soprano
Ensemble, regia, organizzazione Miriana Ronchetti

Ideazione scenica, Pietro Introzzi
Siti web, Ilaria Leone – Grafica, Laura Catelli»
[Ilaria Leone, Associazione Orizzonti inclinati]

2 thoughts on “Dal 6 al 28 giugno/ Tra Nivul e sogn vive il teatro

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: