L’egoismo europeo uccide

Mentre l’Europa e in particolare il presidente del Consiglio Mario Draghi propone un’Europa meschina e egoista che si propone persino di non dare sostegno adeguato al piano per la vaccinazione globale, anche a Como c’è chi propone di lottare contro la violenta esclusione dalla Fortezza Europa di chi ha pieno diritto di tentare di realizzare nel nostro continente progetti di vita più degna.

Per questo Como senza frontiere ha animato il presidio del 26 febbraio che nel tardo pomeriggio si è svolto sulla scalinata di accesso alla Stazione ferroviaria di Como San Giovanni. Si è voluto ricordare in particolare un ragazzo maliano Youssouf Diakite che sul tetto di un vagone per sfuggire ai custodi delle frontiere fu folgorato dalla linea elettrica nei pressi di Balerna. All’iniziativa Folgorati dall’Europa hanno partecipato una ventina di attiviste e attivisti che hanno allestito nella scalinata con manifesti, lumini e drappi neri un presidio che ha colpito i passanti, alcuni dei quali hanno deciso di partecipare all’azione.

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: