Lafil – Filarmonica di Milano in concerto alla Rsa Don Guanella

«Un momento ricreativo e di comunità per continuare il percorso di divulgazione, connessione e scambio diretto con gli anziani ospiti delle Rsa italiane, attraverso contenuti di valore originali: è questo l’obiettivo del concerto esclusivo e dedicato che LaFil – Filarmonica di Milano terrà oggi presso la Residenza Don Guanella di Como.

Un momento di condivisione riservato esclusivamente agli anziani residenti nella Rsa e nelle altre 100 strutture italiane, in collegamento grazie alla rete creata dall’iniziativa di digitalizzazione e connessione.

Il concerto rientra nell’ambito del progetto Ciao! – l’iniziativa per la digitalizzazione e connessione delle Rsa italiane ideata e promossa da Fondazione Amplifon Onlus, la fondazione aziendale del Gruppo Amplifon – e si pone come un’occasione di incontro ed aggregazione guidato dalla musica, capace di unire e condividere emozioni anche a distanza.

Al concerto – settimo degli otto appuntamenti previsti nel palinsesto ricreativo di Ciao! esclusivamente per le residenze parte dell’iniziativa – parteciperanno, infatti, gli ospiti della Residenza Don Guanella – che vi assisteranno di persona – e tutte le altre comunità di altri anziani residenti presso le circa 100 strutture raggiunte dal progetto Ciao!, che avranno l’opportunità di collegarsi attraverso i maxi sistemi di video-connessione al centro dell’iniziativa.

Il programma musicale vedrà esibirsi il soprano Olga Angelillo e il tenore Pasquale Conticelli, accompagnati dai violinisti Ruben Giuliani e Samuele Bianchi, la violista Costanza Negroni, la violoncellista Camilla Patria ed il pianista Marco Seco – anche Direttore de LaFil – Filarmonica di Milano -che, oltre a suonare, presenterà il concerto stesso. L’ensemble eseguirà brani da alcune tra le più importanti opere liriche di tutti i tempi: La Traviata di Giuseppe Verdi, Il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart e Elisir d’amore di Gaetano Donizetti.

“Siamo felici della collaborazione con LaFil – Filarmonica di Milano – partner di Ciao! fin dall’avvio del progetto – che ci ha permesso di portare compagnia e musica all’interno delle RSA, anche dal vivo come, in questa occasione, per gli ospiti della Residenza Don Guanella”, commenta Maria Cristina Ferradini, consigliere delegato di Fondazione Amplifon. “Gli anziani sono una risorsa preziosa, un patrimonio umano di sensibilità e un riferimento sociale del quale avere cura. Con il progetto Ciao! lavoriamo ogni giorno per riportarli al centro della società attiva, con contenuti ricreativi sempre nuovi, capaci di riaccendere negli anziani interesse e curiosità e questo anche con il supporto di strumenti tecnologici avanzati che superano i limiti spesse volte imposti da una condizione fisica di fragilità”, aggiunge Maria Cristina Ferradini.

“Per la Casa Divina Provvidenza dell’Opera Don Guanella è un piacere ospitare questo grande evento nel nostro Auditorium. È bello ricominciare a sentire risuonare la Casa della buona musica, è un segno di rinascita: dopo due anni dall’inizio della pandemia, ne sentivamo proprio la mancanza! Tutto questo grazie al progetto di Fondazione Amplifon a cui abbiamo aderito volentieri, perché ci permette di proporre contenuti culturali e intrattenimento agli ospiti della nostra RSA e, cosa fondamentale, di condividere esperienze con altre realtà su tutto il territorio nazionale”, questo il commento del Superiore della Casa Divina Provvidenza, Don Joseph Nweke.» [Fondazione Amplifon]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: