ecoinformazioni/ mensile gennaio 2023/ Brianza senza plastica

Anticipiamo dal mensile di gennaio l’editoriale di questo numero speciale, dedicato al progetto Brianza senza plastica, pensato e realizzato dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” con ecoinformazioni come media partner. Il mensile cartaceo sarà disponibile nelle prossime settimane per la distribuzione sia nelle attività del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” che in quelle di ecoinformazioni.

«Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” ha concepito ed è stato capofila del progetto con un obiettivo concreto: ridurre la plastica monouso in circolazione. Si sono sviluppati più interventi, tangibili, di sostituzione dei materiali in plastica usa-e-getta con beni durevoli. Ecoinformazioni ha avuto il ruolo di media partner.
L’intervento principale ha coinvolto la mensa della scuola elementare di Cabiate dove, grazie all’azione dell’Amministrazione Comunale, sono state sostituite le stoviglie monouso con quelle durevoli e la contemporanea installazione della linea di lavaggio.
Altra azione, simile, è quella che coinvolge l’Unione Sportiva Villa Romanò di Inverigo che, in occasione degli eventi pubblici, provvederà alla sostituzione delle stoviglie, finora in plastica monouso, con quelle durevoli. Entrambi gli interventi sono cofinanziati da Fondazione Cariplo.
Le azioni sopracitate permettono così la riduzione alla fonte di importanti quantità di plastiche – quantificabili in alcuni quintali all’anno – sottratte dal circuito dello smaltimento e quindi dalle conseguenti ripercussioni ambientali. Queste ultime sono connesse sia alla difficile possibilità di riciclo – oggi in Italia meno del 30% della plastica viene effettivamente recuperata come materia – sia alle fasi di smaltimento, incluso l’incenerimento che, in ogni caso, determina inquinamento atmosferico e la produzione di ceneri da smaltire in discarica. Per non parlare dell’abbandono della plastica in ambiente col conseguente inquinamento dovuto alla degradazione in microplastiche, che già da decenni invadono nostri laghi e fiumi, dal Lario al Lambro per esempio, come dimostrato da alcune ricerche effettuate sia dall’Università dell’Insubria che dalla Statale di Milano.
Collateralmente a tali interventi, il progetto Brianza senza plastica ha contemplato anche varie azioni di sensibilizzazione, rivolte sia alla popolazione più giovane – con lezioni di educazione ambientale nelle scuole, primarie e secondarie, del territorio – che incontri pubblici destinati alle famiglie. Tra questi si è puntato anche sulla promozione dell’acqua di rubinetto da bere, che è buona e sicura come quella imbottigliata, ma ha il vantaggio di evitare l’uso delle bottiglie e bottigliette di plastica.
Non sono mancati poi i 10 consigli per ridurre la plastica, rivolti sempre alle famiglie, e la Regola delle 6R, pensata per gli alunni delle scuole. Consigli per ridurre gli imballaggi monouso, come ad esempio evitare l’uso di vaschette monouso per frutta e alimenti, o sostituire le confezioni di shampoo liquido con quello solido, oppure utilizzare la borraccia in ufficio e a scuola.
L’obiettivo di tutte queste iniziative, coordinate dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”, è quello di continuare a sensibilizzare la cittadinanza della Brianza comasca, nel non usare la plastica monouso, in particolare stoviglie, posate, vaschette, imballaggi vari. Le alternative ci sono: utilizzare contenitori durevoli e, al supermercato, preferire prodotti sfusi (frutta, verdura, formaggi, carni, ecc.) anziché quelli impacchettati nelle vaschette di plastica o di polistirolo. Per le famiglie è un impegno minimo, ma per l’ambiente rappresenta un grande vantaggio.
Brianza senza plastica ha visto l’adesione dei comuni di Cabiate, Carugo e Lurago d’Erba, e il patrocinio della Provincia di Como.
Il progetto persegue le finalità poste dalla direttiva UE – che ha vietato la produzione e commercializzazione di stoviglie in plastica monouso – ed è risultato tra i 13 progetti premiati dal bando di Fondazione Cariplo Plastic Challenge, sfida alle plastiche monouso». [Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”]

Sfoglia il mensile di gennaio:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: