Video

Video/ Clara Wieck/ Memoria musica

Non solo musica, ma anche cultura delle donne, alla Fiera del libro di Como il 24 agosto sera con Marosa d’Annunzio, Mariateresa Lietti, Adriana Mascoli all’incontro Aspettando Clara. Duecentesimo della nascita di Clara Wieck Schumann. L’iniziativa ha offerto un’introduzione documentata sulla vita sulle relazioni e sulle opere di Clara Wieck, compositrice, pianista, formatrice. La serata è stata l’occasione per presentare il progetto Memoria e cultura di Marosa d’Annunzio, Mariateresa Lietti, Adriana Mascoli di valorizzazione della genialità di musiciste che spesso hanno intrapreso la loro attività senza potere contare sulla memoria di altre colleghe, trascurate, talora completamente oscurate, dalla storia ufficiale della musica. On line sul canale di ecoinformazioni tutti i video dell’iniziativa.

Guarda sul canale di ecoinformazioni anche tutti gli altri video dell’iniziativa.

Video/ La Carducci propone “Ad maiora”

Magda Noseda, vicepresidente.

La prossima stagione 2019-2020, organizzata dall’associazione Carducci, si è posta l’obbiettivo di potenziare e mettere ulteriormente in luce i veri settori di attività che contraddistinguono l’associazione stessa: conferenze e viaggi culturali, musica, teatro, corsi di belle arti (pittura, scultura, incisione), conservazione attiva di beni quali il Museo Casartelli e l’Archivio Storico.

Il consiglio direttivo ha proposto il programma Attività culturali che prevede conferenze, viaggi culturali e archivio storico (a cura di Magda Noseda), musica (a cura di Antonietta Loffredo e Sabina Concari), teatro (a cura di Miriana Ronchetti), corsi artistici (a cura di Stefano Venturini), museo casartelli (a cura di Giancarlo Sioli).

Scarica il programma completo

On line sul canale di ecoinformazioni i video dell’iniziativa. [mm, ecoinformazioni]

Video/ Limido Comasco riconosce l’emergenza climatica

Durante il consiglio comunale di Limido Comasco del 25 luglio 2019, l’assessora Paola Cortelezzi ha chiesto di votare a favore della dichiarazione di emergenza climatica proposta da Fridays for future ai comuni della provincia: delibera approvata dal gruppo di maggioranza facente parte della lista Insieme si può. Un piccolo passo per Limido Comasco, un grande passo per la provincia comasca, che finalmente vede un comune aderire alla dichiarazione. Nella stessa serata, inoltre, il consigliere di maggioranza Francesco Catania ha proposto l’avvio di un percorso totalmente plastic free.

«Dichiarare lo stato di emergenza climatica significa che questo è un problema di oggi», così Paola Cortelezzi della lista civica Insieme si può, che rende il piccolo comune di Limido Comasco il primo della provincia ad aver accettato l’invito di Fridays For Future Como. L’assessora con delega a Urbanistica, Opere pubbliche, Patrimonio e Manutenzione straordinarie, ha voluto sottolineare nella sua richiesta come questo piccolo passo sia simbolico, vista l’enormità della sfida ai cambiamenti climatici. Nel suo piccolo, l’amministrazione cercherà nei prossimi anni di promuovere iniziative di contenimento degli sprechi energetici e di utilizzo di fonti rinnovabili. «Obiettivi concreti e misurabili», grazie anche all’installazione di rilevatori per misurare linquinamento nel comune. L’obiettivo finale è arrivare al 2030 diventando un Comune ad emissioni 0.

Un comune impegnato a trecentosessanta gradi sul tema ecologico: nella stessa serata, infatti, il consigliere di maggioranza Francesco Catania ha proposto l’avvio di un percorso volto a «Sensibilizzare supermercati ed esercizi commerciali sul problema della plastica e del suo riciclo, chiedendo al comune di mettere in atto un programma per l’utilizzo di materiali biodegradabili».

Quello che ci si può augurare è che, adesso, altri comuni della provincia seguano l’esempio di Limido, allargando la consapevolezza che i cambiamenti climatici sono un problema di tutti e che, come tali, vanno affrontati insieme, qui e ora. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Video/ Jugalbandi trio

Per l’iniziativa Suoni e colori 2019, notte di note: viaggio in India  a Villa del Grumello, coordinata e con la partecipazione di Flavio Minardo, il concerto Jugalbandi trio,  la sera del 19 luglio, ha offerto al folto pubblico un’importante occasione per avvicinarsi, grazie alla maestria di Nicolò Melocchi (flauto Bansuri), Leo Vertunni (sitar) e Federico Sanesi (tabla),  a sonorità, melodie, ritmiche indiane scoprendole affascinati e coinvolgenti. Spettacolare l’ambientazione con i musicisti  illuminati   sullo sfondo buio del Lario e le luci della città.  Guarda on line sul canale di ecoinformazioni i video di tutto il concerto. 

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: