Como Acqua Servizi srl

La Lega affossa l’Acqua pubblica

Como Acqua sciolta nell’acido della Lega con il ruolo determinate di Como e Cantù. Sono volati gli stracci mercoledì 15 novembre all’assemblea che avrebbe dovuto dare il via definitivo all’azione di Como acqua, l’azienda a capitale pubblico  per la gestione delle reti idriche in provincia di Como. Ben 23 le amministrazioni comunali (tra loro Cantù) che hanno deciso di non partecipare alla seduta che si è svolta a Villa Gallia, altri come Albavilla, Canzo e Como (che nel Consiglio comunale del 14 aveva visto schierarsi contro la scelta pubblica del centrodestra anche il consigliere 5 stelle, ma non quelli di Fratelli d’Italia) c’erano ma hanno votato contro. (altro…)

Como aderisce a Como Acqua Servizi srl

acquaLa Giunta del capoluogo comasco vuole entrare nella società pubblica provinciale per la gestione dell’acqua, il documento approderà ora in Consiglio.

 

Lunedì 15 settembre la Giunta Lucini ha dato luce verde alla adesione alla società pubblica Como Acqua Servizi srl: «A cui hanno già aderito 50 comuni della Provincia di Como – ricordano da Palazzo Cernezzi, che – consentirà al Comune di conseguire obiettivi di qualità ambientale e un miglioramento della fornitura all’utenza, di garantire una gestione priva di fini di lucro e la progressiva attuazione del Piano d’ambito previsto dalla normativa per la gestione del servizio idrico integrato».

«Per l’ingresso nella società, il Comune verserà una quota capitale e una quota riserva che in totale ammonta a 10mila 344,33 euro – ricorda una nota –. L’adesione del Comune a Como Acqua costituirà, se confermata dal Consiglio comunale, un passo avanti verso la gestione unica del servizio idrico integrato della provincia di Como, stabilita dal legislatore e di cui si è occupato anche di recente il decreto Sblocca-Italia». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: