Ponte Chiasso

7 marzo/a Ponte Chiasso incontro pubblico sull’area Lechler/Albarelli

L’Assemblea di Zona Como Nord informa che giovedì 7 marzo alle ore 20:30, presso l’oratorio di Ponte Chiasso, si terrà un’assemblea pubblica per la presentazione del progetto di sistemazione dell’area ex Lecler, di sistemazione dell’area ex Albarelli e di revisione dell’assetto urbanistico dei principali snodi viari del quartiere.

(altro…)

27 novembre/ Prima seduta dell’Assemblea di zona Como Nord

assemblee di zona comoPrimo incontro delle nuove strutture di consultazione dei quartieri di Como venerdì 27 novembre alle 20.30 al Centro civico di Sagnino, in via Segantini 2.

«L’assemblea nella sua prima seduta nomina per sorteggio al suo interno un coordinamento di 9 membri – ricorda il Comune di Como che aggiunge –. Il sorteggio avviene tra 2 liste: lista cittadini e lista dei rappresentanti delle Associazioni». «Le candidature per una delle due liste sopra indicate devono essere presentate mediante sottoscrizione dell’apposito modulo in orario d’ufficio presso il Centro civico di Sagnino e Monte Olimpino» entro mezzogiorno di venerdì 20 novembre. [md, ecoinformazioni]

Assemblee di zona a Como

assemblee di zona comoIniziano Monte Olimpino, Ponte Chiasso, Sagnino e Tavernola con la raccolta firme sabato e domenica 26 e 27 settembre dalle 9 alle 12.

«Con il Regolamento per le pratiche partecipative (http://www.comune.como.it/comune/partecipazione/) approvato lo scorso febbraio, il Consiglio comunale ha individuato quali strumenti di partecipazione le assemblee di zona e le assemblee tematiche – ricordano da Palazzo Cernezzi –. In particolar modo le assemblee di zona sono organismi territoriali, di partecipazione democratica, istituiti per coinvolgere i cittadini nella gestione del proprio territorio di prossimità e nascono a seguito dell’abolizione dei consigli di Circoscrizione. Le assemblee di zona non costituiscono un organo di rappresentanza istituzionale: non si prevedono implicazioni partitiche, vincoli di rappresentanza legati all’amministrazione in carica, procedimenti di elezione. Per costituire l’assemblea di zona è necessario effettuare una raccolta di almeno 200 firme tra i residenti a Como che abbiano compiuto 16 anni, tra le cittadine e i cittadini italiani, dell’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti anche se non residenti nel Comune purché abbiano compiuto il sedicesimo anno di età ed esercitino nel Comune la propria attività prevalente di lavoro e studio e le forme aggregate di cittadini – Associazioni, Comitati… – aventi sede nel territorio comunale e iscritte all’Albo comunale delle forme associative, con attività prevalente nell’ambito territoriale di riferimento».

Cominceranno per primi i quartieri della zona Nord di Como Monte Olimpino, Ponte Chiasso, Sagnino e Tavernola: «Dove si è attivato un comitato spontaneo nelquartiere.it per la costituzione dell’assemblea di zona Como Nord. Il comitato ha previsto una raccolta firme per il 26 e il 27 settembre dalle 9 alle 12. Tale Comitato intende muoversi in tre ambiti nel tentativo di motivare la cittadinanza verso un ruolo di partecipazione attiva: l’Assemblea di Zona Como Nord, il blog; visitabile all’indirizzo internet assembleadizona.nelquartiere.it che è nato come strumento di condivisione e partecipazione e per ridare spazio alla vita sociale dei quartieri; il coinvolgimento delle scuole secondarie di 1° grado dei quartieri, che nei mesi scorsi hanno vissuto un’importante esperienza di educazione civica con il Consiglio comunale dei ragazzi».

«Raccolte le firme necessarie, gli uffici comunali si attiveranno per convocare la prima riunione dell’Assemblea di zona, che nominerà un coordinamento composto da 6 cittadini (2 uomini, 2 donne e 2 giovani di età compresa tra i 16 e i 24 anni) e 3 rappresentanti delle associazioni di quartiere, che saranno sorteggiati tra quanti si renderanno disponibili a far parte del coordinamento. All’interno del coordinamento si individuerà un referente» spiegano dal Comune di Como.

Si parte sabato e domenica 26 e 27 settembre dalle 9 alle 12 «a Monte Olimpino (sottopassaggio in piazza, in caso di maltempo c/o Uffici URP dietro la farmacia); a Ponte Chiasso in piazza della dogana il sabato e a lato dalla chiesa la domenica, in caso di maltempo c/o oratorio parrocchiale; a Sagnino davanti al Centro Civico, in caso di maltempo c/o l’atrio del Centro Civico; a Tavernola nel parcheggio di fronte la Farmacia, in caso di maltempo c/o la Biblioteca. Fino al 2 ottobre sarà possibile firmare anche al Centro Civico Sagnino in via Segantini, 2 (lunedì e giovedì dalle 9 alle 12.30; mercoledì dalle 8.30 alle 15.30; venerdì dalle 9 alle 12) e al Centro Civico di Monte Olimpino (alle spalle della farmacia) martedì dalle 9.45 alle 12; giovedì dalle 13.30 alle 15.30». [md, ecoinformazioni]

Nuovo posteggio a Ponte Chiasso

ponte chiassoDopo anni l’area demaniale dell’ex distributore Agip è passata al Comune di Como che la ha riattata a parcheggio per 22 auto e 7 moto.

 

Giovedì 4 giugno è stata approntata «la nuova segnaletica nell’area ex Agip a Ponte Chiasso – spiega il Comune di Como –. Il parcheggio, libero, potrà ospitare 22 auto e 7 moto. L’area è stata acquisita, gratuitamente, dallo Stato, nell’ambito delle procedure sul federalismo demaniale dal Settore patrimonio che ne ponte chiasso ex agipha poi affidato la gestione al Settore mobilità. L’area era stata abbandonata per anni dopo la chiusura del distributore di benzina».

Per abbellire la zona «sono state riposizionate le fioriere utilizzate fino all’anno scorso in piazza De Gasperi», come ha rivendicato su Twitter l’assessora alla Mobilità Daniela Gerosa: «Sostenibilità=riuso: le fioriere non servono più in piazza de Gasperi? traslocano a Ponte Chiasso!». [md, ecoinformazioni]

Strisce pedonali a metà

«È incredibile che vengano gestiti in questo modo i lavori ed inconcepibile che anche la ditta stessa faccia finta di non vedere o trascuri le altre strisce pedonali ad un solo metro di distanza» denuncia il consigliere comunale comasco di Pid Luigi Bottone, che annuncia un’interrogazione sui lavori di verniciatura delle strade a Ponte Chiasso. «Ma gli Uffici comunali cosa stanno facendo? – si chiede il consigliere – Qualcuno di loro esce per ispezionare e controllare il buon lavoro eseguito?»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: