Restiamo Umani

Cinegiornale ecoinformazioni/ Troiane in scena allo Spazio Gloria

«Tutti i giorni abbiamo davanti agli occhi la miseria di popoli sopraffatti da decisioni impulsive e irrazionali prese molto lontano da loro. Proprio come accadde ai Troiani. Il nostro spettacolo vuole mostrare questa assurdità, provocando empatia e non compassione e facendo affiorare il coraggio» spiega Luigi Orfeo, che ha riscritto e diretto una delle tragedie più conosciute di Euripide, in cui scompaiono gli dei e compare l’assurda, atroce follia degli uomini, di scena allo Spazio Gloria venerdì 12 novembre alle ore 15,30 (ingresso libero; saranno rispettate tutte le cautele contro la pandemia. Per partecipare è necessario esibire il green pass).

(altro…)

Arci/ Restiamo umani 351 596 8899

Uno sportello telefonico per aiutare chi ha patito le conseguenze della negazione del diritto alla libera mobilità delle persone e ha subìto violenze durante il percorso migratorio e in Italia – parte della Fortezza Europa inespugnabile per le persone, apertissima ai capitali e ai commerci anche illegali – per l’inadeguatezza dell’accoglienza. L’Arci di Como sta svolgendo dal mese di febbraio 2021, collaborando con lo sportello dell’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti di Como e con la Parrocchia di Rebbio, il progetto Restiamo umani di Arci Lombardia con il sostegno dell’Unione buddisti italiani.

(altro…)

Comunicato stampa Arci: Sea Watch

Arci.jpg

Sea Watch: l’Arci si appella alle più alte cariche dello Stato italiano
per permetterne subito l’attracco

Chiediamo al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati e al Presidente della Camera Roberto Fico di farsi promotori verso il governo del rispetto dei principi della nostra Costituzione e del Diritto Internazionale e quindi di permettere alla nave della Sea Watch, attualmente in prossimità delle acque territoriali italiane, di entrare in un porto e procedere alle operazioni di sbarco e primo soccorso dei 47 migranti salvati in mare ora a bordo.
Le condizioni metereologiche sono in continuo peggioramento. Basta con la continua propaganda a fini elettorale fatta sulla pelle delle persone che rischiano la vita in mare.
Mentre i rappresentanti del nostro governo mostra i muscoli le persone continuano a morire. Apriamo i porti, restiamo umani.
Roma, 24 gennaio 2019                                                          [Arci Nazionale]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: