Home, la nostra Terra allo Spazio Gloria venerdì 30 aprile alle 21

Si terrà venerdì 30 aprile alle ore 21 il quarto ed ultimo appuntamento della rassegna di documentari su tematiche ambientali dal titolo Home, la nostra Terra, allo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como (tel. 031.4491080). La rassegna è organizzata da Arci Como, Circolo Arci Xanadù, Coop Lombardia – Comitato soci Coop Como, Circolo Ambiente Ilaria Alpi, Festival Cineambiente di Torino.L’incontro di venerdì 30 aprile prevede la proiezione del documentario che ha dato il nome alla rassegna, Home, la nostra Terra di Yann Arthus Bertrand (Francia, 2009), che ha per protagonista assoluto il Pianeta Terra, ritratto dall’alto nelle sue infinite sfaccettature: naturali e umane. Riprese aeree inquadrano cascate amazzoniche, fiumi africani, barriere coralline, ma immortalano anche il paesaggio urbano con le sue distese di grattacieli e riprendono la fauna di cinque continenti. Si perdono tra le bidonville dei paesi africani e le oceaniche coltivazioni americane. Il documentario è composto da immagini aeree filmate in più di cinquanta paesi del mondo. Una voce fuori campo commenta il filmato, mostrando i grandi cambiamenti ambientali e sociali che la Terra sta subendo. Un progetto ambizioso e di grande impatto, che rende ancora una volta possibile scoprire la meraviglia di un pianeta magnifico, sottolineandone al tempo stesso l’evidente fragilità. Home non è semplicemente un documentario ben curato ed è più di un film emotivamente coinvolgente. E’ un messaggio per salvare il mondo, un ambizioso progetto curato da Luc Besson e girato dal fotografo francese Yann Arthus-Bertrand. Home, la nostra Terra – Sinossi: Ci sono volute 488 ore di riprese a bordo di elicotteri, 217 giorni di lavorazione attraverso 54 differenti nazioni, per permettere a Yann Arthus-Bertrand di ultimare Home, documentario assolutamente spettacolare e di grande impatto emotivo, intenzionato a farci aprire gli occhi sul reale impatto del riscaldamento globale, della deforestazione, dell’inquinamento. L’umanità si trova ormai a un bivio obbligato, tra abitudini negative che dovrebbero appartenere al passato e possibilità di effettuare scelte rivoluzionarie ed eco-compatibili, le uniche in grado di garantirci un futuro non catastrofico. Seguendo l’esempio di Una scomoda verità, sua dichiarata fonte d’ispirazione, il celebre fotografo francese, qui al debutto alla regia, realizza un’opera coinvolgente e accurata, tanto nelle immagini, quanto nei contenuti, in grado di catturare e far riflettere lo spettatore. Altre informazioni sulla rassegna Home, la nostra Terra sui siti: http://www.arcicomo.ithttp://www.arcixanadu.ithttp://www.circoloambiente.org. Durante la serata sarà allestito un banchetto della Campagna referendaria per l’acqua pubblica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: