Parte “Merci in centro”: chiusa la Città murata ai mezzi pesanti

Dal 10 gennaio i mezzi pesanti verranno banditi dal centro storico comasco, nessun cambiamento per i residenti

Come preannunciato il Centro comasco verrà precluso ai mezzi pesanti per migliorarne la vivibilità e anche per «avviare il programma per il completo rifacimento della pavimentazione di pregio del centro storico». Il Comune tramite Csu cercherà di monopolizzare con il progetto “Merci in centro” le forniture, garantendo un magazzino comune e un rifornimento attuato con mezzi elettrici.

«Nelle mattinate da lunedì 10 a venerdì 14 gennaio – avvisa il Notiziario comunale –, parallelamente ai controlli, gli agenti di Polizia Locale, in collaborazione con CSU, effettueranno un’operazione cortesia presidiando i cinque varchi elettronicamente controllati e consegnando a tutti i mezzi in entrata un vademecum con la sintesi delle nuove regole appositamente predisposto».

L’ordinanza del sindaco Bruni prevede «il divieto di accesso ai veicoli commerciali per il trasporto delle merci in contro proprio e in conto terzi delle categorie N1-N2-N3 (autocarri) con alimentazione a diesel e/o a benzina con data di immatricolazione precedente il 1 gennaio 2001; i veicoli adibiti alla raccolta dei rifiuti dovranno avere un peso complessivo a pieno carico non superiore ai 50 quintali; tutti i veicoli per accedere alla Ztl dovranno richiedere apposita; i veicoli adibiti al trasporto merci potranno transitare nella Ztl dalle 5 alle 10.30 dei giorni feriali per le operazioni di carico e scarico; la sosta sarà consentita solo per un tempo massimo di 30 minuti previa esposizione dell’orario d’arrivo; entro autorizzazione e non oltre le 10.30 tutte le operazioni di carico e scarico dovranno essere terminate e i veicoli dovranno uscire dalla Ztl; tutti i veicoli commerciali per accedere alla Ztl dovranno ottenere apposito permesso; le autorizzazioni di accesso ai veicoli commerciali verranno rilasciate secondo i seguenti criteri: per le licenze di trasporto in conto proprio all’azienda che abbia fino a 5 automezzi 1 sola autorizzazione con l’indicazione di massimo 2 targhe (oltre i 5 automezzi 2 autorizzazioni con l’indicazione di due targhe per ogni autorizzazione); per le aziende che esercitano l’attività professionale di trasporto in conto terzi il numero dei permessi sarà concesso come segue: ai padroncini con 1 solo veicolo 1 sola autorizzazione, alle aziende con 6 veicoli 2 autorizzazioni con la possibilità di indicare 2 targhe su ogni autorizzazione, alle aziende con un numero di veicoli superiore a 6 un permesso ogni tre mezzi fino ad un massimo di 5 autorizzazioni con la possibilità di indicare 2 targhe per ogni autorizzazione; tutte le autorizzazioni avranno validità annuale; i veicoli commerciali elettrici potranno accedere alla Ztl dalle 5 alle 18 dal lunedì al venerdì e dalle 5 alle 14 del sabato; il numero massimo di permessi emessi per veicoli utilizzati per il pronto intervento non potrà superare il numero di 350; le Poste dovranno munirsi di permesso».

Per informazioni tel. 031.252729 (dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30, venerdì dalle 9 alle 12), e-mail polizialocale.vigileelettronico@comune.como.it, Internet www.comune.como.it.

 

1 thought on “Parte “Merci in centro”: chiusa la Città murata ai mezzi pesanti

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: