Il Consiglio comunale di Como di lunedì 7 febbraio

Approvato il patto dei sindaci per l’energia, una nuova palazzina in via Rubini, un allargamento del Collegio Gallio

Antenne

«Sulle antenne si sta facendo il gioco delle tre carte – ha denunciato Roberta Marzorati, Per Como, nelle preliminari al Consiglio comunale di Como di lunedì 7 febbraio – si è data un’autorizzazione per un nuovo traliccio, proprio affianco a quello che è stato bloccato, e perché non c’è ancora il ciclope che si potrà costruire perché non c’è ancora nulla affianco!». Un intervento che ha ricevuto gli applausi della cinquantina di cittadini presenti in aula per cui la consigliera ha chiesto un incontro con il sindaco. «È incredibile che non si sia tenuto conto dei vincoli del Piano paesistico – ha aggiunto il capogruppo del Pd Mario Lucini – così come la Regione che non ha ancora risposto sull’ammissibilità degli interventi». Bruno Magatti, Paco, ha invece presentato una delibera di indirizzo per regolamentare la situazione dei tralicci nel Comune di Como. Finite le preliminari e insediato il Consiglio, il primo cittadino ha incontrato i cittadini in Sala Stemmi. «Domani stesso [martedì 8 febbraio] incontrerò il direttore di Arpa Como – ha assicurato Bruni – stiamo lavorando per trovare una risposta giuridicamente sostenibile per andare incontro alle esigenze dei cittadini». «Un Piano regolatore per le antenne e una delibera di indirizzo sull’argomento sono urgenti» ha ammesso raccogliendo il consenso dei presenti.

 

Regolamenti

«Che fine ha fatto la petizione presentata con una raccolta firme sui problemi della viabilità dai cittadini di Como Nord? – ha chiesto nelle preliminari Mario Molteni, Per Como – siamo ben oltre i tempi previsti dal regolamento per una risposta e la discussione in aula».

 

Patto dei sindaci

Dopo un minuto di silenzio, osservato su proposta di Donato Supino, Prc, per i quattro bambini morti nel rogo di una baracca in zona Appia a Roma, l’assemblea ha affrontato, approvandola con un emendamento proposto dalla consigliera del Pd Silvia Magni, l’adesione al Patto dei sindaci europei per l’energia. Un atto che sarà comunicato al Ministero dell’ambiente e alla Commissione europea «per contribuire a raggiungere gli obiettivi fissati dalla Ue per il 2020, riducendo le emissioni di CO2 nel territorio comunale di almeno il 20% attraverso l’attuazione di un Piano d’Azione sull’Energia sostenibile che includa un inventario base delle emissioni e fornisca indicazioni su come gli obiettivi verranno raggiunti entro 12 mesi dalla data di approvazione della delibera».

 

Via Rubini

Il Consiglio ha quindi approvato definitivamente un intervento di “ricucitura edilizio/urbanistica del fronte lungo la via Rubini”, una piccola palazzina di due piani e sottotetto per 939 metri cubi

 

Corridoi al Gallio

Approvato anche un allargamento, in deroga, al Collegio Gallio per l’ampliamento di due corridoi.

 

Trasporti

Bocciata la proposta di discutere della mozione sul concorso per dirigenti comunali di Alessandro Rapinese, Adesso Como, Supino ha presentato la propria sul trasporto pubblico locale: il prolungamento della linea 6 fino al nuovo Ospedale S. Anna «mi sembra importante soprattutto ora dopo i tagli che riguarderanno il trasporto pubblico a Como» ha precisato. «Abbiamo comunque garantito le fasce sociali, lavoratori e studenti – ha risposto l’assessore Molinari – non abbiamo margini per fare altro». Data l’ora la discussione è stata poi rinviata a data da destinarsi. [Michele Donegana, ecoinformazioni]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: