Lavori in corso contro il Pd sul Palababele

«Irresponsabilità politica» così l’esponente di Lavori in corso Claudio Bizzozero definisce la posizione del Pd sulla struttura canturina rompendo nettamente con i democratici per dare «disponibilità a dare il nostro contributo per migliorare la soluzione trovata» dalla amministrazione leghista

«Una grave disattenzione del PD su un tema per noi di primaria importanza (e che forse solo recentemente il PD ha riscoperto, per ragioni probabilmente non di sincero interesse civico ma per puro interesse elettorale)» viene definita la mancata partecipazione ad un incontro organizzato dall’assessore Cappelletti più di un anno fa in Sala consiliare a Cantù

Per Lavori in corso è «vergognoso che la vicenda Palababele si trascini senza soluzione da oltre vent’anni e pertanto adesso va assolutamente risolta». Per questo «non possiamo non deplorare la scelta del PD che si limita ad essere puramente, ancorché legittimamente, demolitoria – esprimono per voce di Bizzozero gli esponenti della lista civica – ma non è per nulla propositiva, come invece noi avremmo voluto e come a nostro avviso dovrebbe essere su una vicenda da troppo tempo irrisolta e che richiede invece un atteggiamento appunto costruttivo, e come avevamo chiaramente e preventivamente detto ai rappresentanti del PD».

«L’atteggiamento del PD è in questo caso a nostro avviso – fa una stoccata Bizzozero – il sintomo di un’assoluta irresponsabilità politica nonché dell’inveterato atteggiamento ad opporsi sempre e comunque, atteggiamento che non fa certamente onore a chi aspira ad amministrare una città come la nostra».

«La soluzione fin qui adottata dalla maggioranza non ci convince e presenta, a nostro avviso delle lacune e dei punti critici, ma invece di bloccarla senza proporre alternative – fa un’apertura alla maggioranza l’esponente di Lavori in corso –, preferiamo metterci a disposizione per trovarne di migliori, sapendo che, fintanto che non se ne troveranno, quella sul tavolo è l’unica esistente».

Una mano tesa all’Amministrazione canturina con la «disponibilità a dare il nostro contributo per migliorare la soluzione trovata, che certamente non è perfetta e per questo non la condividiamo, ma che altrettanto certamente può essere migliorata e corretta» e una chiusura netta nei confronti del Partito democratico: «non abbiamo nessuna intenzione di raccogliere l’appello del PD a sottoscrivere un’iniziativa che giudichiamo politicamente sbagliata ed irresponsabile, mentre avremmo ovviamente sostenuto iniziative, per le quali noi stiamo da tempo lavorando, alternative e risolutive, come invece non è l’iniziativa del PD».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: