Il Pd comasco si mobilità per la difesa sella scuola primaria

Dal prossimo anno Como vedrà 76 docenti in meno nonostante l’aumento delle iscrizioni il Partito democratico si mobilita nelle istituzioni sia a livello nazionale che regionale

 «Le scuole non potranno assicurare i rientri pomeridiani previsti e non potranno più effettuare – o dovranno ridurre in modo consistente – il servizio mensa – denunciano Savina Marelli, Rosalba Benzoni, Eleonora Galli – Non verrà concesso lo sdoppiamento delle classi prime pur in presenza di disabili (in alcuni casi inseriti in classi di 28 alunni), non sarà possibile garantire l’offerta formativa scelta dalle famiglie al momento dell’iscrizione. Molti precari che da anni risultano indispensabili al funzionamento di un servizio essenziale saranno licenziati».

«In provincia di Como il rapporto fra il numero di studenti e quello dei docenti, nella scuola primaria, si attesta al 13,14% – prosegue il comunicato –, mentre la media regionale è del 12,3%: la scuola comasca viene, senza motivo, ancora una volta penalizzata più di altre realtà lombarde, perdendo in un triennio 228 posti, pari al 10,6%».

Preoccupazione viene espressa anche per i servizi garantiti dagli enti locali che subiscono a loro volta pesanti tagli.

«Ci chiediamo come il sistema educativo comasco possa sopportare questa ennesimo colpo di scure – aggiungono le esponenti democratiche –: è necessaria in questa fase una forte azione di protesta e di sensibilizzazione nei confronti del Ministero e della Direzione scolastica regionale da parte dei rappresentanti istituzionali comaschi e degli enti locali affinché le decisioni fin qui assunte vengano riviste alla luce delle giuste esigenze delle famiglie e degli alunni».

Per questo il Partito democratico ha mobilitato i suoi rappresentanti nelle istituzioni con Luca Gaffuri, capogruppo del Pd in Consiglio Regionale che ha presentato una mozione mentre la deputata Pd Chiara Braga ha presentato un’interrogazione al ministro Gelmini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: