Bloccato il ripristino dei muri a lago di viale Geno

Con un ricorso al Tar, contestata l’aggiudicazione definitiva per l’appalto e chiesto il risarcimento dei danni

 Non c’è requie per il lungolago comasco. I lavori per il ripristino dei muri lungo viale Geno si sono arenati dato che, come annuncia Palazzo Cernezzi, «la società Treppo Costruzioni srl ha notificato al Comune di Como e all’impresa Sacaim spa, un ricorso al Tar Lombardia per chiedere l’annullamento dell’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per il rifacimento dei muri a lago di viale Geno (aggiudicata a seguito di gara mediante procedura negoziata all’impresa Sacaim)».

La Treppo ha anche chiesto il risarcimento danni mentre: «L’amministrazione, che nel frattempo non potrà avviare i lavori, si è costituita in giudizio con incarico all’avvocatura comunale».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: