Il Consiglio Provinciale di martedì 28 giugno

Il Consiglio Provinciale di martedì 28 giugno  mette in scena un teatrino politico che in sostanza lascia invariate le cose a Villa Saporiti: una maggioranza appesa un filo e lacerata da lotte intestine che attende immobile la fine del mandato. La seduta è stata aperta dal Presidente Leonardo Carioni che legge diligente il testo del decreto che riconferma gli assessori ai Autonomia Comasca, Achille Mojoli e Ivano Polledrotti, con una decurtazione delle deleghe a loro attribuite: «Nell’ottobre 2010 si è costituito un nuovo gruppo che aveva garantito il suo appoggio alla maggioranza di governo. Il Pdl ha chiesto la revoca degli assessorati nel caso in cui il gruppo di Autonomia comasca non facesse più parte del governo, io ritengo equa la ridistribuzione delle deleghe, ma non la revoca, non essendo venuta meno la lealtà al presidente».  Leggi il seguito del post su Reteco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: