Adesione oltre il 60 per cento allo sciopero alla Coop

«Un grande risultato» commenta, per la segreteria provinciale Filcams Cgil, Ivan Garganigo sull’astensione dal lavoro di sabato 9 luglio per il mancato rinnovo del Contratto Nazionale distribuzione cooperativa

 Due i presidi, dalle 9 alle 12, organizzati a sostegno della trattativa di fronte ai punti vendita di Como, in via Giussani, e all’Ipercoop di Mirabello di Cantù organizzati dai lavoratori, dalle Rsu e dalla Filcams di Como.

«E i clienti hanno dimostrato una grande attenzione verso la protesta dei lavoratori – spiagno da via Itali Libera –. La mobilitazione ora continua: settimana prossima ci saranno quattro giorni di trattativa e ci auguriamo che grazie alla protesta dei lavoratori si arrivi a un rinnovo più equilibrato e a favore dei diritti dei dipendenti».

Quattro punti sono particolarmente sgraditi alla Cgil: «affrontare il problema dell’assenteismo attraverso il non pagamento della malattia; creare un sistema di deroghe generalizzate al contratto nazionale; depotenziare il secondo livello di contrattazione riducendo il ruolo delle RSA/RSU; recepire le necessità di risparmio sul costo del lavoro attraverso doppi regimi che scaricano la crisi sui nuovi assunti, prevalentemente giovani».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: