Premiazione Creatività femminile

3 nuove imprese, 3 aspiranti imprenditrici e 1 marchio d’impresa hanno vinto premi per 15mila euro

È terminato il bando Creatività femminile 2011 «rivolto a nuove ed aspiranti imprenditrici della provincia di Como promosso dal Comitato per la promozione d’Imprenditoria femminile e da Sviluppo Impresa, azienda speciale della Camera di Commercio di Como».

In 21 hanno presentato i propri progetti, e i 3 migliori, per le categorie nuove imprese e aspiranti imprenditrici, sono stati premiati «in funzione del valore globale del progetto imprenditoriale proposto, considerando l’innovazione e la qualità dei prodotti e dei servizi offerti».

«I premi per la categoria “Imprese” sono stati assegnati rispettivamente ai progetti: “Il Bioceramica” di Roberta Redaelli, “Ferro e Arte” di Daniela Negretti e “Pepearte” di Angela Cal. I premi per la categoria “Aspiranti imprenditrici” sono stati invece assegnati rispettivamente ai progetti: “D-Office” di Linda Teruzzi, “Ti cucino” di Ivana Mastaglia e “La natura al lavoro” di Daniela Beretta».

I premi sono stati suddivisi, sul totale di 15mila euro a disposizione, rispettivamente per ognuna delle due categorie in 4.000, 2.500 e 1.000 euro. Un riconoscimento «è stato, inoltre, assegnato il premio “Marchio d’impresa” del valore di euro 3.000, spendibile per il deposito del brand presso la Camera di Commercio di Como, al progetto “La bottega alimentare dei prodotti locali” di Lara Ghisleni». [md – ecoinformazioni]

Le schede dei progetti vincitori del Bando 2011

«Per la categoria nuove imprese:

Il Bioceramica di Roberta Redaelli L’azienda vuole realizzare capi di abbigliamento utilizzando la “Bioceramica”, un tessuto benefico che favorisce la stampa su maglia di disegni multi-cromatici e che risulta in grado di riprodurre i FIR – onde elettromagnetiche capaci di penetrare alla profondità di 4-5 cm e vibrare alla stessa frequenza dell’organismo generando calore in grado di  favorire il rilassamento muscolare e una maggiore ossigenazione del muscolo.

Ferro e Arte di Daniela Negretti L’azienda, attualmente focalizzata sulla creazione di cancelli, ringhiere e simili intende realizzare una scultura in ferro prodotta con un taglio-laser innovativo che verrà poi impiegato nel prossimo futuro nei processi produttivi aziendali per lavorazioni artistiche in ferro., La scultura verrà installata nel Comune di Olgiate Comasco.

Pepearte di Angela Cal L’azienda, orientata alla conservazione, al restauro ed alla valorizzazione di opere e materiali originali, vuole realizzare una nuova linea di prodotti (lampade, lampadari, vasi …) coniugando la tradizione (riciclando rifiuti vetrosi e scarti di lavorazione) con tecnologie innovative (illuminazioni a led e fibre ottiche).

Per la categoria aspiranti imprenditrici:

D-Office di Linda Teruzzi Il progetto si propone di rintracciare gli immobili di grandi dimensioni in provincia di Como sfitti da anni e riconvertirli in spazi frazionabili, rendendoli appetibili grazie ad un progetto di ristrutturazione che consenta a realtà aziendali e/o persone fisiche che aderiranno al co-working (affitto di spazi lavoro in condivisione con altri professionisti) di abbattere i costi fissi guadagnando in termini di immagine e servizi.

Ti Cucino di Ivana Mastaglia Il progetto prevede la creazione di un servizio che offre attività di: “cucina a domicilio” per la preparazione di catering a casa del richiedente, “pronto frigo” per la preparazione della scorta settimanale di piatti pronti da congelare o pronti per l’uso e di “ricettario” per avere a disposizione ricette pratiche e veloci della “mamma”, dello chef, da tutto il mondo, Il progetto vuole inoltre offrire, grazie ad una rete di collaborazioni (per lo più femminili), servizi aggiuntivi e complementari come ad esempio la preparazione della location, l’arredo della tavola, la creazione di gadget da regalare agli ospiti.

La natura al lavoro di Daniela Beretta Il progetto prevede la creazione di un impresa di consulenza ad enti pubblici e ad aziende di produzione, manutenzione, gestione del verde urbano, ornamentale, forestale, scolastico, pubblico e privato, allo scopo di applicare sistemi di gestione e coltivazione di piante ed aree verdi utilizzando il minor quantitativo possibile di prodotti chimici.

Per il premio marchio speciale di impresa:

“La bottega alimentare dei prodotti locali” di Lara Ghisleni che propone la vendita al dettaglio presso il punto vendita di Cernobbio, di prodotti alimentari a km 0 forniti dalle aziende agricole locali».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: