Accordo di programma Provincia – Tavernerio – Albese

Giovedì 3 maggio è stato sottoscritto l’accordo  di  Programma tra la Provincia di Como, il Comune di Tavernerio e il  Comune di Albese con Cassano per la riqualificazione e la messa in sicurezza della ex S.S.342 Briantea.

Si legge in un comunicato emesso da Villa Saporiti:«La Provincia di Como ha programmato, nel corso degli anni passati, la risoluzione di specifiche problematiche viabilistiche riguardanti la ex S.S. 342 Briantea realizzando interventi per riqualificare e migliorare i livelli di sicurezza del tracciato esistente in corrispondenza dell’attraversamento dei centri abitati e degli incroci, oltre che procedere all’adeguamento del calibro stradale in conformità alla normativa vigente ed a realizzare bande laterali polifunzionali per il transito ciclopedonale. La Provincia di Como intende ora destinare le risorse ancora disponibili, pari a 240.000 euro e derivanti dai precedenti interventi sulla ex S.S. 342, per la messa in sicurezza del tratto di strada ricadente nei territori comunali di Tavernerio ed Albese con Cassano, in modo da incrementare e completare gli interventi di riqualificazione degli incroci, provvedendo anche alla messa in sicurezza di pedoni e ciclisti mediante la realizzazione di marciapiedi protetti e piste ciclabili che, collegandosi a quelli già esistenti, garantiscano la continuità del percorso.

Il Comune di Tavernerio, ritenendo prioritario l’intervento per il proprio territorio, ha garantito alla Provincia di Como il finanziamento di ulteriori 130.000 euro con la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa in data  2 febbraio 2012. La Provincia di Como, in condivisione con i Comuni di Tavernerio ed  Albese con Cassano, ha così predisposto e approvato la progettazione preliminare dell’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza della ex S.S. 342 Briantea per un importo complessivo stimato in 370.000 euro.

Nello specifico, l’intervento prevede la messa in sicurezza di alcuni tratti della ex S.S. 342 Briantea incrementando notevolmente la sicurezza stradale, anche di pedoni e ciclisti, e la fluidità del traffico veicolare Più nel dettaglio: miglioramento e riqualifica delle banchine lungo la ex S.S. 342 Briantea, in Comune di Albese con Cassano, in corrispondenza di via dei Ierr; formazione di banchettone e guard rail all’uscita del tratto in trincea profonda nei Comuni di  Albese con Cassano e Tavernerio; sistemazione dell’incrocio tra la ex S.S.342 e la S.P.37 via Provinciale (angolo via Briantea) con arretramento del muro esistente e riqualificazione della rotatoria esistente, nel Comune di Tavernerio; prolungamento di aiuole spartitraffico per impedire le svolte a sinistra in uscita dagli accessi presenti all’incrocio della ex S.S.342 con la ex S.S. 639 nel Comune di Tavernerio; formazione di marciapiedi e piste ciclopedonali lungo la ex S.S. 342 (che andranno a collegarsi ai percorsi già esistenti garantendone la continuità) nonché le opere civili connesse agli impianti di illuminazione stradale, nel Comune di Tavernerio; realizzazione di una corsia di svolta a destra, dalla ex S.S. 342 in direzione Bergamo, per fluidificare il traffico lungo la strada provinciale ed agevolare al contempo, la svolta in via Urago, nel Comune di Tavernerio; riqualificazione dell’aiuola spartitraffico esistente lungo la ex S.S. 342 all’altezza dell’incrocio con via Urago per inibire totalmente le manovre di svolta a sinistra, verso la predetta strada, vietate e pericolose; formazione di banchettone e guard rail lungo le scarpate, a protezione degli autoveicoli, prima della nuova rotonda all’incrocio con la S.P. 37 , nel Comune di Tavernerio; formazione di banchettone e guard rail lungo la nuova rotonda all’incrocio con la S.P. 37, nel Comune di Tavernerio; riqualificazione del tratto di S.P. 37/Dir, dalla Località Laghetto sino all’incrocio con la ex S.S.639, attraverso la formazione di marciapiedi. La Provincia di Como, quale soggetto promotore, si impegna a redigere la progettazione definitiva-esecutiva dell’intervento in oggetto entro il 30 giugno 2012, con approvazione entro il 30 settembre 2012 e ad ultimare l’opera in oggetto entro la fine dell’anno 2013».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: