Giorno: 11 Settembre 2012

Delirante provocazione

La nota della Cgil che denuncia la provocazione fascista del 10 settembre: «Questa notte, sulle vetrate della Camera del Lavoro di Como – e analoga cosa è avvenuta nelle sedi di Anpi, Istituto Perretta, circolo Arci Xanadù e associazione Italia Cuba –  sono stati affissi manifesti inneggianti al fascismo. Tale delirante provocazione segue quella subita dalla CGIL di Como nella notte del 1° maggio scorso. Inoltre, analoghi episodi si sono succeduti nei mesi scorsi contro sedi di associazioni democratiche e antifasciste. Ovviamente non ci faremo intimidire da tali vigliacche provocazioni. Chiediamo alle forze di Polizia di indagare e di far cessare tali gravi episodi, e a tutte le forze democratiche comasche di vigilare, isolare e condannare con fermezza tali comportamenti».

Circolo Ambiente Ilaria Alpi parte civile contro la Perego Strade

L’associazione ambientalista interviene sull’inchiesta della Procura di Milano sul traffico illecito di rifiuti dell’impresa infiltrata dalla ‘ndrangheta, comunicando la decisione di costituirsi parte civile a causa del danno ambientale causato dall’impresa di Cassago Brianza. (altro…)

Le opere del male assoluto

Provocazione fascista a Como. All’esterno delle sedi del circolo Arci Xanadù, della Cgil, dell’Anpi, di Italia-Cuba e dell’Istituto Perretta sono stati affissi nella notte del 10 settembre manifesti inneggianti  alle meravigliose opere realizzate dal fascismo. Con il titolo inconsciamente esplicativo “Le opere del male assoluto”, il manifesto fascista presenta un elenco dettagliato di quanto è stato fatto nel terribile periodo della dittatura italiana di Mussolini presentando la singolare tesi per la quale sarebbe stato «fatto più in venti anni di fascismo che in sessanta anni di democrazia».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: