Torna La Notte dei senza dimora

Tradizionalmente organizzata a Como da un gruppo di associazioni, quest’anno La Notte dei senza dimora si sposta a Cantù in occasione del decimo compleanno della mensa di solidarietà gestita dall’associazione Incontri. Leggi il programma

Dormire in piazza, sotto le stelle: un atto provocatorio per dire no alla povertà, un gesto di solidarietà dedicato a chi non ha un tetto sopra la testa. Il 17 ottobre, Giornata internazionale per l’eliminazione della povertà ufficialmente rionosciuta dall’Onu (o anche Giornata mondiale del rifiuto della miseria) è la giornata più importante dell’anno per tutti i giornali di strada del mondo.
E per sensibilizzare sul problema della povertà, ognuno la celebra a suo modo. Terre di mezzo ha inventato La notte dei senza dimora. Dal 2000, la manifestazione ha radunato nelle piazze delle città migliaia di persone munite di sacco a pelo e buona volontà. Tradizionalmente organizzata a Como da una cordata di associazioni, quest’anno l’evento si sposta a Cantù in occasione del decimo compleanno della mensa di solidarietà gestita dall’associazione Incontri.

Mercoledì 17 ottobre alle ore 21.00 al teatro San Teodoro di Cantù ha inizio il programma dell’evento con il convegno Consegnarsi all’altro – La scommessa della relazione tra vulnerabilità e forza. Parleranno Patrizia Cappelletti (sociologa Università cattolica del Sacro Cuore) e Ulderico Maggi (responsabile comunità di Sant’Egidio di Milano). Sabato 20 ottobre, al mattino, ancora al teatro San Teodoro è previsto l’incontro con le scuole superiori Relazionarsi con l’altro, a seguire lo spettacolo Clandestino (in casa) a cura di Attivamente – residenza teatrale Torre Rotonda.
Nel pomeriggio, in Piazza Garibaldi ci saranno installazioni di OrtoCreativoUrbano, animazioni per bambini a cura della C.R.I. (comitato locale di Cantù), della fattoria San Damiano, di Balocchi e Baloss e della Parada par tücc. Dalle ore 15.00 mostra disegni delle scuole elementari sul tema Incontri: io e l’altro e banco di beneficenza con premi (in via Matteotti). Alle 16.00 merenda in piazza a cura dell’associazione Il Ponte e alle 17.00 intrattenimento musicale a cura della banda La Cattolica. Alle 19.00 “apericena” per tutti in piazza Garibaldi e alle 21.00 concerto di Skanz e i Maza Gajnn. Dalle 23.00 ha inizio La Notte, e si dormirà in piazza con i sacchi a pelo. Sempre all’interno del programma e in contemporanea a Cantù, sabato 20 ottobre l’associazione Incroci organizza a Como alle ore 19 in via Tommaso Grossi la consueta mensa di solidarietà aperta a tutti i cittadini (per chi volesse partecipare è meglio prenotarsi all’indirizzo mail: incroci@tin.it ); finita la cena, appuntamento alle ore 21.00 all’oratorio di Sant’Orsola a Como con la proiezione di Quando sei nato non puoi più nasconderti.

Partecipano a  La Notte dei senza dimora: Incroci (mensa di solidarietà di Como), Incontri (mensa di solidarietà di Cantù), Mani Aperte (mensa di solidarietà di Erba), Società di San Vincenzo de Paoli (mensa diurna di Como) casa della missione dei Padri Vincenziani (mensa diurna di Como), Balocchi e Baloss; centro di ascolto del decanato di Cantù; comitato soci Coop Cantù; comunità pastorale San Vincenzo Cantù; Mondovisione; Coordinamento comasco per la Pace; Croce Rossa Italiana (comitato locale di Cantù); gruppo fotografico La Pesa Cantù; fattoria didattica San Damiano; Il Ponte; La Soglia; OrtoCreativoUrbano; Parada par tücc; scout Agesci Cantù; Spazio Donne. La Notte dei senza dimora 2012 è organizzata nell’ambito del progetto Passi d’Accoglienza finanziato dal bando Volontariato 2012 di Fondazione Cariplo e CSV Regionale. [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: