Allarme pericolo violazione della Costituzione/ Il Parlamento è sovrano

consigliodifesa«Stupito per una posizione che ci sembra veramente grave»: così Francesco Vignarca, coordinatore di  Rete Disarmo, commenta con l’Adnkronos la nota diffusa dal Quirinale al termine della riunione del Consiglio supremo di Difesa presieduto da Giorgio Napolitano, secondo la quale la facoltà di sindacato delle commissioni parlamentari «non può tradursi in un diritto di veto su decisioni operative e provvedimenti tecnici che, per loro natura, rientrano tra le responsabilità costituzionali dell’esecutivo».

Il Parlamento, spiega Vignarca, «ha la facoltà, come rappresentante del popolo, di decidere dove intervenire sulle politiche di questo Paese. Non si capisce perché possa farlo in tema di economia o di sanità e non invece sull’acquisto degli armamenti». Tra l’altro, continua Vignarca, «proprio a pochi giorni dalla decisione sugli F35 che ridava, anche se timidamente, al Parlamento un ruolo di controllo, uscire con questa nuova posizione ci pare veramente singolare».

«Al di la della questione F35 – prosegue- questa posizione va ad incidere su tutto, anche sulla legge 244 sull’acquisto delle armi. Nel 2009, negli Stati Uniti, il Pentagono aveva pensato all’acquisto di un Caccia più costoso degli F35, il Congresso ha votato contro e l’acquisto è stato cancellato».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: