Solidarietà fra lavoratori all’Artsana di Grandate

artsanaUn conto autofinanziato dai dipendenti Artsana Up attraverso le trattenute sui distributori di bevande permetterà ai colleghi di CoopServizi2000 di fare la spesa. Già versati più di seimila euro in buoni spesa

 

L’ 8 luglio scorso i lavoratori dell’Artsana hanno deciso di destinare un contributo di solidarietà ai 30 soci lavoratori di CoopServizi2000. Essi, a seguito della riduzione delle attività svolte per la società Artsana Spa, a partire dal 1 maggio di quest’anno hanno perso giornate lavorative senza avere alcun sostegno al reddito. La prima tranche è stata di 6110 euro, una seconda arriverà a fine agosto.I soldi, grazie a una convenzione verbale con l’Iper di Grandate, sono stati erogati sotto forma di buoni spesa.
L’idea è partita dai Rsu Artsana Maurizio Chiellino, Antonio Corosiniti e Massimo Aiani: « Noi dipendenti di Artsana Up avevamo un conto nostro, autofinanziato attraverso le trattenute ai distributori di bvande, con le quali andavamo a finanziare circa seicento assicurazioni sugli infortuni – spiega la rappresentanza sindacale – però, visto che ci sono i colleghi della Coopservizi2000 in difficoltà, senza ammortizzatori sociali, abbiamo pensato di aiutarli».
I buoni spesa sono stato erogati ai soli soci lavoratori che hanno lavorato stabilmente presso i magazzini Artsana. Nell’attribuzione, sono state considerate le giornate di lavoro perse nel periodo 1 maggio -15 giugno 2013 e i carichi familiari di ciascuno. «Ci impegniamo inoltre a monitorare le loro giornate perse nel periodo 16 giugno – 31 luglio 2013 e a erogare un ulteriore contributo ai lavoratori nel mese di agosto a consuntivo. In periodi difficili come questi la solidarietà fra colleghi può aiutare molto. Auspichiamo che la direzione Artsana Spa possa aderire alle nostre ulteriori iniziative di solidarietà» [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: