Sisme: presidio davanti alla Sisme

300768_4743280_20111121_1_16042604_mediumDopo la tardiva comunicazione dell’azienda della chiusura dell’azienda per tre giorni, sindacati e Rsu hanno organizzato alle 8 di giovedì 26 settembre un presidio davanti ai cancelli della fabbrica. «Il piano industriale di Sisme va riscritto», tuonano le parti sociali

Su tutte le furie i sindacati: «non accettiamo provocazioni che rischiano di scaricare tensioni sui lavoratori e le lavoratrici cui invece deve essere riconosciuta una grande responsabilitá e una grande capacitá di sopportazione, nonostante le drammatiche comunicazioni ricevute settima scorsa e la difficoltà di lavorare in una azienda in cui da 5 anni si parla di esuberi, delocalizzazione, taglio di costi e poco altro. Il piano industriale di Sisme va respinto e riscritto. Serve un altro anno di contratti di solidarietà , servono investimenti ed impegni concreti ad Olgiate Comasco» [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: