Comunicare è partecipare

info scomodaLa partecipazione è lo strumento nuovo, capace di creare legami, di una comunicazione in trasformazione. Ai media tradizionali si affiancano i social network e l’informazione scorre fluida attraverso canali e linguaggi diversi. Satira e finzione riescono a trasmettere contenuti con una forza che i media tradizionali stanno perdendo.

Così Fabio Fimiani redattore di Radio Popolare sintetizza il lavoro di Informazione scomoda, il pomeriggio di workshop svoltosi sabato 9 novembre, allo Starting work di Como, organizzato da Csv, ecoinformazioni e Coordinamento comasco per la pace e rivolto a ragazze e ragazzi tra i 18 e i 25 anni.

I lavori si sono aperti con un approfondimento di Fimiani sulla comunicazione indipendente, la sua storia e gli scenari che si aprono nell’era digitale dove un nuovo giornalista-editore torna ad essere al centro.

Nella seconda parte di Informazione scomoda gli oltre 50 ragazzi presenti si sono divisi in cinque gruppi di lavoro: dalla potenza del racconto e della satira alla manipolazione delle notizie, dall’indipendenza di una informazione partecipata alla comunicazione 2.0.

Alessio Brunialti, i redattori di ecoinformazioni, i registi de Il terzo segreto di satira, l’attore Stefano Dragone, i redattori di Q Code Magazine Germana Lavagna e Christian Elia hanno condotto i diversi workshop in un clima attento e competente.

La gran parte dei partecipanti erano studenti o laureati, molti di loro in comunicazione o materie affini. Il loro contributo ai lavori si è rivelato fecondo di nuove riflessioni. [Maria Grazia Gispi per ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: