L’informazione come vittima, ostaggio e arma di guerra

IMG_20131207_183529È stato un incontro importante quello organizzato dal Forum contro la guerra a Vengono Superiore (Va) il 7 dicembre nel Castello dei Comboniani. Presente una bella fetta dell’arcobaleno pacifista, abbastanza diversificata da essere rappresentativa, i diversi relatori si sono cimentati nella definizione di una strategia per battere la disinformazione intenzionale e di massa che è uno dei principali ostacoli alla Pace e alla democrazia. Tra gli interventi del pomeriggio particolarmente stimolante quello, introdotto da Ugo Giannageli, di Giulietto Chiesa che ha tra l’altro annunciato la nascita da gennaio di una nuova televisione via web. Già on line sul canale di ecoinformazioni i primi video degli interventi. Presto on line tutti gli altri video.

Rilevanti anche i contributi offerti dagli altri relatori della sessione pomeridiana del convegno: mons. Luigi Bettazzi, Luigi Tranquillino, (Comitato contro la guerra di Milano, Raffaele Simonetti, Domenico Arrigò (movimento No 35 Novara), Giulio Beretta (Rete italiana disarmo), Patrick Boylan (Rete No war) che senza pietà a messo a nudo molte delle inadeguatezze dell’approccio al tema dell’informazione dei pacifisti italiani proponendo un maggiore impegno a sostegno della rete di peacelink e Gigi Michetto e di Marco Banfi del Gruppo Pace Valsusa del movimento No tav. La conclusione con la soddisfazione degli organizzatori e l’impegno a dare seguito alla giornata è stata di Filippo Bianchetti (nella foto). Presto on line sul canale di ecoinformazioni i video degli interventi. Nel mese di gennaio gli organizzatori proporranno un documentario sul Convegno sul sito http://www.ecosin.it

Vai all’articolo di Fabio Cani sui lavori del 7 mattina del convegno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: