Estrema destra ancora in piazza/ L’Anpi di Como richiama le istituzioni cittadine

ANPI COMO LOGOSabato 12 luglio, il gruppo di estrema destra Militia ha tenuto  un banchetto a Largo Miglio a Como. Dalle 15 il presidio ospitava Alberto Arrighi per una conferenza informativa sulla situazione tra Russia, Ucraina e Crimea. La sezione Anpi cittadina, con un comunicato, richiama ancora l’attenzione delle istituzioni sulla inopportunita’ della concessione di spazi pubblici a soggetti della destra estrema.  «A Como, per l’ennesima volta, è stata concessa una piazza della città ad un’organizzazione di estrema destra. Oggi è il turno dell’associazione Militia che, cercando di rendersi accettabile anche attraverso un volto animalista (vedi la recente raccolta di cibo e materiale per il canile di Erba), propaganda in realtà sul suo sito internet il culto di Mussolini e del fascismo, onora carnefici nazisti come Priebke,  disprezza il 25 aprile giorno della Liberazione e i valori democratici. Riteniamo sconcertante questa decisione dell’Amministrazione comunale, anche alla luce del fatto che le realtà di estrema destra sfruttano la scarsa attenzione che le Istituzioni pongono nei confronti del pericolo neofascista, ottenendo nei fatti una sorta di riconoscimento ad esistere nella sfera pubblica della società, per poi diffondere principi e valori contrari alla Costituzione e alle Istituzioni democratiche stesse. Crediamo che concedere spazi pubblici a questi soggetti, ponendo come argomentazione il principio della libertà di espressione, significa stravolgere il principio stesso, deformando lo spirito antifascista che pervade la Carta costituzionale, per cui lottarono donne e uomini della Resistenza. Sig. Sindaco, concedere o meno luoghi pubblici non è una mera e semplice questione burocratica. Le chiediamo una volta di più di dare concretezza all’antifascismo, facendo in modo che non rimanga solo un valore celebrato sul palco del 25 aprile e in poche altre occasioni. La città di Como, sede del Monumento alla Resistenza europea, non può più tollerare simili manifestazioni di nostalgici del fascismo. Facciamo appello alla sensibilità democratica di questa Amministrazione, affinché si faccia portatrice di una modifica al regolamento comunale, in modo che venga vietata la concessione di spazi pubblici a tutti quei soggetti che diffondono valori razzisti, omofobi, xenofobi, che inneggiano al nazifascismo e che non si riconoscono nei valori inscritti nella Costituzione.» [Anpi sezione di Como Perugino Perugini]

1 thought on “Estrema destra ancora in piazza/ L’Anpi di Como richiama le istituzioni cittadine

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: