Tasse/ Giusta la Tasi sulle case invendute

paco selPer Paco Sel è giusto applicare la Tasi alle abitazione invendute e sfitte come deciso dal Consiglio comunale di Como, non sarebbe giusto lasciare ai costruttori vie agevoli per non pagare quanto è dovuto alla collettività: «La possibilità di applicare la Tasi alle abitazioni invendute e sfitte, analogamente a quanto si fa in Lombardia nella maggioranza dei capoluoghi di provincia, è una precisa scelta di carattere politico, che mira a scoraggiare la permanenza sul nostro territorio comunale di più di un migliaio appartamenti inutilizzati, a fronte della difficoltà di giovani e famiglie nel trovare un alloggio in affitto o in vendita a prezzi accessibili.

La reazione dell’Ance per bocca del presidente Luca Guffanti non considera che, nel caso in cui il consiglio comunale decidesse l’applicazione della Tasi maggiorata sugli appartamenti destinati alla vendita e in ogni caso non concessi in locazione, i costruttori avrebbero due modi molto semplici per non pagarla: venderli o affittarli a un prezzo più contenuto, dando risposta a un ampio bisogno inevaso e ponendo termine a uno spreco indecente di territorio.

La tesi che le imprese hanno costruito per mantenere in vita le proprie aziende e non licenziare i lavoratori è singolare: se gli immobili sono già costruiti, non vi sono più lavoratori dipendenti né artigiani addetti alla loro costruzione e il mantenimento degli organici e delle attività indotte può essere legato soltanto a interventi di manutenzione e riqualificazione edilizia su altri immobili già esistenti. L’impressione che si trae dalla risposta dell’Ance è che questi imprenditori preferiscano mantenere gli immobili vuoti e destinati al degrado  piuttosto che diminuire le loro aspettative di profitto, nella speranza che in un futuro la crisi generale si risolva e che i prezzi di vendita possano essere mantenuti ai livelli attuali: ipotesi che appare sempre più illusoria.

Paco-Sel ritiene che, in una fase di difficoltà economica generale, sia logico applicare poche centinaia di euro per appartamento alla Tasi sugli immobili invenduti, nel momento in cui le esenzioni e agevolazioni sulla stessa Tasi ne modulano l’applicazione, tenendo conto in primo luogo  della rendita catastale e di altri parametri meritevoli di attenzione: non si è in questo caso di fronte ad un aumento indiscriminato della tassazione».[Paco-Sel]

2 thoughts on “Tasse/ Giusta la Tasi sulle case invendute

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: