Como procivica

bizzozeroL’idea di formare un’aggregazione di liste civiche per dare a tale scelta politica una rilevanza provinciale,  un vecchio progetto del sindaco di Cantù Claudio Bizzozero, vuole sopravvivere alla “abolizione” delle province. Con una nota un gruppo di sindaci comaschi (Cantù, Capiago Intimiano, Cavallasca, Fino Mornasco, Guanzate, Lomazzo e Luisago) che si è incontrato il 19 luglio  invita a un’assemblea sabato 26 luglio alle 10 al teatro di San Teodoro in Cantù.. L’invito, data la natura “civica” del progetto, non si riferisce alle aggregazioni politiche partitiche che vengono notoriamente giudicate dal sindaco di Cantù come superate e deleterie: «preso atto che nel territorio provinciale numerosi sono oggi i Comuni guidati da liste civiche o che comunque vedono la presenza in consiglio comunale di eletti di liste civiche, si vuole anche provare a trasformare la nostra Provincia nella prima provincia italiana guidata da una lista civica, che possa così fungere da esempio per tutte le altre province del Paese». Leggi nel seguito il testo della lettera d’invito. 

«Carissimi Sindaci e Consiglieri

nell’imminenza delle prossime elezioni provinciali e consapevoli dell’importanza del ruolo che la nuova Provincia dovrà assumere in qualità di ente al servizio dei Comuni del territorio e di conseguenza dei cittadini che essi rappresentano,

con la presente siamo ad invitarvi ad un incontro pubblico fissato per sabato 26 luglio alle ore 10 presso il Teatro di San Teodoro in via Corbetta a Cantù (CO), allo scopo di verificare con voi la possibilità di costituire insieme una lista civica provinciale, condividendo a tal scopo un percorso partecipato che porti alla stesura di un programma che possa davvero far diventare la nostra provincia un ente aperto, trasparente e realmente al servizio dei cittadini e delle amministrazioni comunali.

Preso atto che nel territorio provinciale numerosi sono oggi i Comuni guidati da liste civiche (o che comunque vedono la presenza in consiglio comunale di eletti di liste civiche) siamo convinti che esista in questo momento la possibilità concreta di provare a trasformare la nostra Provincia nella prima provincia italiana guidata da una lista civica, che possa così fungere da esempio per tutte le altre province del Paese». [I sindaci di Cantù, Capiago Intimiano, Cavallasca, Fino Mornasco, Guanzate, Lomazzo e Luisago]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: